developed and seo specialist Franco Danese

Tutte le barche sono protagoniste alla VELA Cup. Perché conviene venirci con i tuoi amici

Quella volta che John Lennon si ritrovò al timone in una burrasca
24 marzo 2016
TOP TEN In banchina sto come a casa
24 marzo 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

aaIMG_63891
Le più piccole, lunghe 4,23 metri, sono due Laser. La più grande, 92 piedi, misura 29 metri e si chiamaWhitefin. In mezzo ci sono già altre 90 barche di ogni genere, a 45 giorni dal via il 7 maggio verso le 11. A dimostrazione che la VELA Cup è veramente la regata per tutti, la più affollata del Tirreno. E’ laregata/veleggiata che fa convivere in un percorso costiero (ma ci sarà una bella bolina e una vera poppa) nel Golfo del Tigullio, la barca ultracomoda da crociera con il superacer ultimo grido. Parlando di abilità, l’equipaggio che si vuole divertire e non ci fa una malattia se non arriva primo con chi, invece, ci tiene a passare primo in boa.

Schermata-2016-03-16-alle-10.40.08

Parlando di categorie, c’è posto per tutti i tipi di barca. Come saprete di sicuro, non è necessario avere un complicato e costoso certificato di stazza. Alla VELA Cup quello che conta è la lunghezza fuoritutto della barca. E sappiatelo, crocieristi comodosi o regatanti accaniti, in nome della sicurezza, la linea di partenza sarà lunga in modo sufficiente da farvi partire tutti senza rischi.

Spulciando tra i già 100 iscritti (quest’anno si punta ai 200 partenti che lo scorso anno sono stati 148) potrete trovare veramente di tutto. E’ questo lo spirito della regata più affollata e divertente del Tirreno.
Ma il bello della VELA Cup è anche che ci sono tante barche uguali o dello stesso cantiere, quindi si può innescare una regata nella regata.
Schermata 2016-03-22 a 18.05.26
A partire dalla Dufour Cup, per tutte le barche del cantiere francese. O, ad esempio, 7 barche sono già iscritte tra iGrand Soleil. Ma ci sono anche flotte consistenti di Beneteau (10 barche), Jeanneau (7 barche), X Yacht (7 barche),Swan (5 barche). Ci sarà poi una classifica dedicata con premi per le barche a noleggio, GlobeSailor mette in palio un weekend in barca a Venezia per la migliore barca charter. E se la barca non ce l’hai ma vuoi partecipare o se ti mancano persone per completare il tuo equipaggio iscriviti alla nostra bacheca online Cerco/Offro Imbarco.
Un’altro motivo che rende unica la VELA Cup è l’emozione di navigare insieme a barche mitiche. Come il primo Moro di Venezia di 27 metri, capostipite dell’epopea delle barche più famose d’Italia, oppure con la più vecchia delle partecipanti, il Lona II un cutter di 11 metri del 1905. Qualche altra chicca che rende orgogliosi chi condivide la regata? Il glorioso #plasticfantastic Gianin VI, un Hallberg Rassy 41 del 1976 vincitore di due edizioni della Giraglia. Oppure ilmaxi Ourdream (25 metri) che al timone annovera il velista mito della vela moderna, Mauro Pelaschier.
Potrete ammirare anche alla sua prima uscita la barca perfetta da crociera, il Vismara 56 Twin, disegnato da Mark Mills. Oppure incrocerete il tecnologico campione mondiale in carica Mini Maxi, il 19 metri Supernikka.
Ma la VELA Cup non è solo la regata dove ammirare le barche famose, ma anche rivedere in gara barche, le#plasticfantastic che negli anni ’70 e 80 hanno spopolato, barche ancora sulla breccia come gli Show 29, i Comet o prototipi in legno come il 10 metri Birbona, un violino costruito a Trieste o l’Aurora, supervincente dopo 15 anni di regate sulle spalle.
E parliamo anche di premi, gli organizzatori stimano che le barche premiate saranno più di 50, visto che ci sono classifiche separate per chi naviga a vela bianche (randa e fiocco) o con lo spi/gennaker. Ma nessuno saprà se riesce ad aggiudicarsi un coppa sino al momento della premiazione, che sarà alle 19 di sabato 7 maggio nella spettacolare area eventi sul porto di Santa Margherita Ligure. Un consiglio quindi, conviene esserci tutti alla premiazione, anche perchè poi c’è un bicchiere di vino e un piatto caldo per tutti, sconfitti compresi. Per il vestiario infine, non preoccupatevi, non c’è bisogno dello smoking, basta indossare la stupenda T Shirt che si trova all’interno della Gift Bag della Musto, in dotazione ad ogni barca iscritta.
Cosa aspettate, se non l’avete già fatto a inviare la vostra partecipazione?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi