developed and seo specialist Franco Danese

Cinque mesi a Rio, le speranze azzurre: facciamo il punto

Prova, impara, gioca, rilassati al VELAFestival
16 marzo 2016
Seventy 7, svelati i rendering del nuovo top di gamma Lagoon
17 marzo 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Day 6 of the 49er Europeans Porto 2015
Le Olimpiadi di Rio sono alle porte (la vela è in calendario dal 5 agosto) e mai come in questa edizione dei Giochi l’aspettativa è alta.

1240285_635149596518852_375994418_n

Bissaro-Sicouri (Nacra 17)

OCCHI PUNTATI SU NACRA 49ER FX
Tutti gli atleti azzurri che hanno già staccato il biglietto olimpico sono infatti potenzialmente in corsa per una medaglia. Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, nel catamarano misto Nacra 17, sono da oltre due anni ai vertici mondiali e non andranno certo in Brasile a fare numero. Giulia Conti e Francesca Clapcich (49er FX) sono reduci da uno storico triplete: titolo iridato, europeo e italiano. Le due ragazze hanno tutte le carte in regola per farci sognare.

Campionato Italiano Classi Olimpiche 2014 - Riva del Garda 9-12 ottobre - Foto Fabio Taccola©

Francesco Marrai (Laser Standard)

SPERANZE ANCHE PER LASER E RS:X
Anche Francesco Marrai, tra i Laser Standard, ha dimostrato di trovarsi a suo agio nelle acque di Rio, vincendo una preolimpica: e anche Flavia Tartaglini, attualmente al sesto posto della graduatoria ISAF RS:X femminile, avrà l’occasione di liberarsi dal giogo di “eterna erede” di Alessandra Sensini. Il prossimo nome a essere ufficializzato dovrebbe essere (il condizionale è d’obbligo) Mattia Camboni nella tavola maschile, mentre nelle altre classi la situazione appare meno chiara.

Zandonà-Trani (470 M)

Zandonà-Trani (470 M)

I “GRANDI BOH”
Nel Finn il duopolio Michele Paoletti-Giorgio Poggi sembrerebbe risolversi a favore del primo, ma non è detta l’ultima parola, con il Mondiale di Gaeta nel mezzo (potrebbe inserirsi anche Filippo Baldassari?). Per quanto riguarda il 470, c’è ancora da qualificare la nazione con Gabrio Zandonà e Andrea Trani favoriti tra i maschi, mentre tra le donne la situazione rimane incerta (Berta-Komatar? Caputo-Sinno? Di Salle-Dubbini?). L’Italia è già qualificata invece nei Radial e nel 49er maschile. Ma i pronostici su chi andrà (se andrà) in Brasile sono impossibili per ora (Cherin-Tesei, Tita-Zucchetti o Dubbini-Dubbini tra i 49er? Martha Faraguna o Joyce Floridia tra i Radial?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi