Bissaro-Sicouri, è bronzo al mondiale in Florida per gli ingegneri volanti!

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

3848a2d7-ebef-42df-96d8-2660cd034a41Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono medaglia di bronzo al Mondiale Nacra 17 di Clearwater, in Florida al termine di un campionato che li ha visti rimanere nelle prime posizioni per tutta la competizione, salvo scendere dal podio virtuale solo l’ultimo giorno a causa di una squalifica per partenza anticipata, che li aveva relegati al quarto posto provvisorio. Peccato invece per Giulia Conti e Francesca Clapcich tra i 49er FX: le due partivano dal secondo posto in medal ma hanno incappato in una giornata no e si sono dovute accontentare del quinto posto finale.

TENSIONE IN MEDAL RACE
La tensione è stata alta durante la medal race finale per Bissaro-Sicouri, perché i due atleti delle Fiamme Azzurre dovevano rimontare un distacco di undici punti sull’equipaggio austriaco Zajak-Frank per sperare di risalire sul podio. Vittorio e Silvia hanno chiuso brillantemente in terza posizione la Medal Race ma solamente dopo l’arrivo degli austriaci (noni) hanno potuto esultare, saltando nella fredda acqua del Golfo del Messico, che mai come oggi è stata così dolce: questa medaglia arriva infatti come rivincita al Campionato Mondiale di due anni fa, quando i nostri sono entrati in Medal Race come secondi e ne sono usciti quarti, con la medaglia di legno. Si completa così il palmares internazionale dell´equipaggio, che sale per la prima volta sul podio mondiale Nacra 17.

Vittorio non riesce a trattenere l´entusiasmo:Siamo contenti di questo risultato e di come è arrivato perché due anni fa a Santander, molto piu inesperti, dovevamo difendere una medaglia e abbiamo fatto una regata estrema, oggi invece abbiamo deciso di costruire il risultato partendo in mezzo alla flotta e regatando sugli altri. Ci dà molta sodddisfazione perché l’abbiamo ottenuto realizzando quello che ci eravamo prefissati. Vogliamo ringraziare la Federazione perché ci ha dato la possibilità di allenarci nel migliore dei modi e di raggiungere questo stato di forma.”

Silvia riflette sulle condizioni dei giorni scorsi:Non è stato un campionato facile soprattutto per via della temperatura: oltre ad esserci condizioni difficili di vento e mare faceva molto freddo, tra una prova e l’altra bisognava pensare a rimanere caldi cercando di concentrarsi sulla regata successiva e non sui geloni alle mani. Siamo felici anche perché con Miami è la prima regata sulla barca che andrà a Rio e abbiamo dimostrato di aver subito trovato un buon feeling.  Un ringaziamento particolare va alle Fiamme Azzurre e a tutti i nostri sponsor per il sostegno in questa campagna: questa medaglia è una prova che siamo sulla strada giusta per Rio.”


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

In America piacciono anche le barche fuori dal coro

In America e in Europa non sempre la pensiamo uguale in fatto di barche. La dimostrazione dai candidati agli “Oscar” USA delle barche a vela del 2023. Le riviste di settore americane Cruising World e Sailing World hanno annunciato all’Annapolis

Torna su