developed and seo specialist Franco Danese

VELISTA DELL’ANNO 2016 – Vi sveliamo i candidati… dalla H alla N!

Paganini non replica, Alberini si: nuovamente campione a Key West!
23 gennaio 2016
Nuovi progetti: saranno così le rande del futuro?
25 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

George Szabo USA - Craig Moss USACi siamo. Anche quest’anno è arrivato il momento di lanciare il premio più prestigioso della vela italiana, assegnato fin dal 1991. Il Velista dell’Anno se lo aggiudica colui che, sulla base delle vostre preferenze (che potete esprimere nel sondaggio sul nostro sito, a partire dal 29 gennaio), risulterà essere il velista che più vi ha emozionato. Saranno i vostri voti a decretare chi farà parte della rosa dei candidati alla vittoria finale (potete anche aggiungere alla lista il vostro preferito, se non lo trovate nel “listone”, mandando una mail con il cv di chi volete candidare a speciali@panamaeditore.it dal 29 gennaio al 4 febbraio), tra i quali sarà svelato, in occasione del TAG Heuer VELAFestival 2016 (dal 5 all’8 maggio a Santa Margherita Ligure: info su www.velafestival.com), durante la Giornata dei Campioni, venerdì 6 maggio, il Velista dell’Anno TAG Heuer 2016.

Schermata 2016-01-18 a 14.40.38IL LISTONE DEI “MAGNIFICI 100”
Classifiche e articoli alla mano, in redazione abbiamo fatto un resoconto della stagione passata individuando 100 “nomination” tra i velisti italiani, distinguendoli in atleti (derivisti e specialisti delle classi olimpiche), armatori e marinai (ovvero i navigatori oceanici o chi comunque ha dato sfoggio di abilità nel “navigare lungo”) Ma non solo. Ogni armatore sa che la barca ha un’anima. Abbiamo creato una categoria unica, per le barche vincenti sia d’altura che classiche. Le categorie sono indicative: la sfida è un tutti contro tutti! Vi presenteremo, dieci alla volta per dieci giorni tutti i 100 candidati (in rigoroso ordine alfabetico), che potrete votare sul nostro sito, ricordiamolo, a partire dal 29 gennaio. Scopriamo i sesti 10, in calce troverete invece lo schema di come funziona il Velista dell’Anno TAG Heuer 2016.

SESTA TORNATA – DA HURAKAN… A NAVONI

HurakanHURAKAN (TP52 – Barca)
Un altro TP52 tra le barche candidate: si tratta di Hurakan di Marco Serafini (con alla tattica Michele Regolo), vincitore del Campionato Italiano d’altura in Classe A Regata a Portocivitanova.

il moro di veneziaIL MORO DI VENEZIA (Maxi – Barca)
La mano di Gérman Frers si fa sentire anche dopo oltre quarant’anni. Il Moro di Venezia I, in legno lamellare, la prima della fortunata serie di barche voluta da Raul Gardini nel 1975 e ora armata da Massimiliano Ferruzzi, ha chiuso in prima posizione tra i Classici il circuito Panerai. Ci sono barche sanno andare oltre i limiti dettati dal tempo. Il Moro è una di queste (anche per questo è stata insignita del premio TAG Heuer Innovation già nel 2015).

michele ivaldiMICHELE IVALDI (Atleta)
Michele Ivaldi (soprannominato “l’uomo ragno” perché si arrampicava sui 32 metri e passa di albero alla ricerca dei refoli di vento su Luna Rossa) nel 2015 si è reso protagonista dei circuiti match-race internazionali vincendo il titolo Iridato nella classe RC44 con i russi di Bronenosec.

Schermata 2016-01-21 a 13.08.38ROBERTO LACORTE (Armatore)
Roberto Lacorte si è fatto costruire il nuovo Vismara Mills 62 SuperNikka con un obiettivo: vincere il più possibile stando al timone. E in effetti ci è riuscito: nel 2015 ha trionfato al Mondiale Mini Maxi di Porto Cervo. Prima però si è tolto la soddisfazione di vincere la regata da lui stesso ideata, la 151 Miglia. Un armatore illuminato, che tanto sta dando alla vela in Italia.

dario leviDARIO LEVI (Armatore)
Ne ha possedute di barche d’altura, Dario Levi, prima di scovare la sua vera passione: il Melges 20. Con il suo Fremito D’Arja nel 2015 ha trionfato al Campionato Europeo di Trapani, dove si sfidavano equipaggi di altissimo livello (assieme a Levi, a bordo c’erano Niccolò Bianchi, Stefano Lagi e Francesca Masotto).

marco lostuzziMARCO LOSTUZZI (Progettista)
Il Grand Soleil 46 LC è stata una delle barche più “nominate” nell’ambito dei maggiori premi mondiali. Porta la firma, per quanto riguarda la carena, del designer italiano Marco Lostuzzi. Il progettista ha lavorato bene riuscendo ad ottenere, mantenendo linee filanti, una grande abitabilità in coperta e negli interni.

low noiseLOW NOISE II (Italia 9.98 – Barca)
Che barca Low Noise II! L’Italia 9.98 frutto della matita di Matteo Polli (armatore Giuseppe Giuffré, tattico Duccio Colombi) ha vinto a Barcellona i Mondiali di altura nella ORC C. Il progetto ha avuto talmente tanto successo che, da barca one-off, è praticamente diventata di serie con ordini da tutto il mondo.

Marina di Loano 13-16 settembre 2013 ITA 205243 Francesco Marrai, Campione Italiano 2013 classe Laser Standard

FRANCESCO MARRAI (Atleta)
Clamorosa la sua vittoria all’Aquece Rio International Sailing Regatta, test event preolimpico nelle acque dove si correranno i Giochi quest’anno. Inutile dire che è subito passato tra gli osservati speciali, considerato che il suo idolo di sempre, il sempreverde Robert Scheidt, gli è finito tre posti dietro in classifica. Se tutto andrà come deve andare Francesco potrebbe veramente tornare da Rio con una medaglia al collo.

morgan IVMORGAN IV (Grand Soleil 39 S – Barca)
Il Grand Soleil 39 Sport del pugliese Nicola De Gemmis ha trionfato in classe 2 Crociera/Regata al Campionato Italiano ORC di Portocivitanova: la barca, varata nel 2012 su disegno di Claudio Maletto, è più che performante!

Classe Laser 4.7 - ITA 205245 Navoni Elisa - Foto Fabio TaccolaELISA NAVONI (Atleta)
Avrete avuto modo di notare quante medaglie importanti abbiano vinto i nostri atleti nell’ambito della classe Laser: il rischio è di sminuire il valore di ogni singola prestazione. Non sia mai! Anche l’argento ottenuto da Elisa Navoni al Campionato Europeo U18 Laser 4.7 è un risultato di puro prestigio, che fa ben sperare per il futuro della velista gardesana!

QUI IL LINK ALLA QUINTA TORNATA – DA FERRUZZI A GUALANDRIS / ZANETTI

COME FUNZIONANO LE VOTAZIONI DEL VELISTA DELL’ANNO 2016

Venerdì 6 maggio, alle ore 19, avrà luogo al VELAFestival di Santa Margherita Ligure (Genova), durante la Serata dei Campioni, la premiazione del Velista dell’Anno. Ma come si arriva ad assegnare il premio più prestigioso della vela italiana? Con una lunga e “dura” selezione online dove il vostro contributo è fondamentale. Ve la spieghiamo nel dettaglio, fase dopo fase.

• PRIMA FASE (VOTO VINCOLANTE) – DA 100 a 52 CANDIDATI
– 100 CANDIDATI da votare online sul nostro sito dal 29 gennaio al 16 febbraio
– 20 CANDIDATI INDICATI DA VOI (potrete inviarci nominativi e motivazione dal 29 gennaio al 4 febbraio) votati online dal 5 febbraio al 16 febbraio
– Passano il turno i 50 più votati e i 2 più votati tra quelli indicati da voi
• SECONDA FASE (VOTO VINCOLANTE) – DA 52 a 25 CANDIDATI
– 52 CANDIDATI da votare online dal 4 al 15 marzo
– Passano il turno i 25 più votati
• TERZA FASE (VOTO CONSULTIVO) – DA 25 a 5 CANDIDATI
– 25 CANDIDATI da votare online dal 31 marzo al 15 aprile. Il voto del pubblico online ha valore consultivo: tenuto conto delle vostre preferenze, una giuria seleziona i 5 che passano il turno
• QUARTA FASE – LA SCELTA DEL VELISTA DELL’ANNO (E DEGLI ALTRI PREMI)
-I 5 CANDIDATI compongono la rosa dei “papabili” per il Velista dell’Anno. Questi si contenderanno, sulla base delle decisioni della giuria, il premio Velista dell’Anno e gli altri: TAG Heuer Velista dell’Anno “Passion”, TAG Heuer Velista dell’Anno “Innovation” e TAG Heuer Velista dell’Anno “Performance”.

SCOPRI CHE COS’E’ IL VELISTA DELL’ANNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi