developed and seo specialist Franco Danese

VELISTA DELL’ANNO 2016 – Vi sveliamo i candidati… dalla F alla G!

Il futuro sa di antico. Ritorna il cabotaggio, nella Manica e ai Caraibi
22 gennaio 2016
Paganini non replica, Alberini si: nuovamente campione a Key West!
23 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

George Szabo USA - Craig Moss USACi siamo. Anche quest’anno è arrivato il momento di lanciare il premio più prestigioso della vela italiana, assegnato fin dal 1991. Il Velista dell’Anno se lo aggiudica colui che, sulla base delle vostre preferenze (che potete esprimere nel sondaggio sul nostro sito, a partire dal 29 gennaio), risulterà essere il velista che più vi ha emozionato. Saranno i vostri voti a decretare chi farà parte della rosa dei candidati alla vittoria finale (potete anche aggiungere alla lista il vostro preferito, se non lo trovate nel “listone”, mandando una mail con il cv di chi volete candidare a speciali@panamaeditore.it dal 29 gennaio al 4 febbraio), tra i quali sarà svelato, in occasione del TAG Heuer VELAFestival 2016 (dal 5 all’8 maggio a Santa Margherita Ligure: info su www.velafestival.com), durante la Giornata dei Campioni, venerdì 6 maggio, il Velista dell’Anno TAG Heuer 2016.

Schermata 2016-01-18 a 14.40.38IL LISTONE DEI “MAGNIFICI 100”
Classifiche e articoli alla mano, in redazione abbiamo fatto un resoconto della stagione passata individuando 100 “nomination” tra i velisti italiani, distinguendoli in atleti (derivisti e specialisti delle classi olimpiche), armatori e marinai (ovvero i navigatori oceanici o chi comunque ha dato sfoggio di abilità nel “navigare lungo”) Ma non solo. Ogni armatore sa che la barca ha un’anima. Abbiamo creato una categoria unica, per le barche vincenti sia d’altura che classiche. Le categorie sono indicative: la sfida è un tutti contro tutti! Vi presenteremo, dieci alla volta per dieci giorni tutti i 100 candidati (in rigoroso ordine alfabetico), che potrete votare sul nostro sito, ricordiamolo, a partire dal 29 gennaio. Scopriamo i quinti 10, in calce troverete invece lo schema di come funziona il Velista dell’Anno TAG Heuer 2016.

QUINTA TORNATA – DA FERRUZZI… A GUALANDRIS / ZANETTI

Regates Royales 2013 Ph: Panerai/ Guido Cantini / seasee.comMASSIMILIANO FERRUZZI (Armatore)
L’armatore del Moro di Venezia I (barca vincitrice del premio TAG Heuer Innovation 2015) lo scorso anno ha trionfato nel prestigioso circuito Panerai riservato alle Barche Classiche, confermandosi un habitué delle zone di alta classifica.

alessandro fornasariALESSANDRO FORNASARI (Atleta)
Ancora un altro atleta protagonisti di un ottimo 2015: Alessandro Fornasari ha conquistato l’argento ai Campionati Europei Under 18 della classe Laser 4.7. Anche sul singolo più famoso del mondo, abbiamo tutte le carte in regola per essere ben rappresentati in futuro!

Francesco De Angelis and Michele Galli B2, Sail n: ITA5200, Boat Type: IRC 52, Skipper: Michele Galli, Country: Italy

MICHELE GALLI (Armatore)
L’armatore del TP52 B2 (a destra accanto a Francesco De Angelis) si è portato a casa la vittoria IRC della Rolex Middle Sea Race 2015: una vittoria può essere frutto di una fortunata serie di eventi. Ma visto che B2 ha trionfato anche nel 2013 alla regata più difficile del Mediterraneo, diciamolo: Michele è proprio
bravo!

Classe Laser 4.7 - ITA 202260 Gallinaro Guido - Foto Fabio TaccGUIDO GALLINARO (Atleta)
Guido Gallinaro è, dati alla mano, un potenziale fenomeno: nel 2015 ha vinto a Medemblik il Campionato Mondiale 4.7 Under 16 con 62 punti (sic!) di distacco sul secondo, conquistando anche il bronzo nella classifica assoluta. Un bronzo che, alla fine dei conti, sta un po’ stretto al giovane atleta (nato il 20 dicembre del 2000) della Fraglia Vela Riva: fino all’ultimo era in piazza d’onore a due soli punti dal leader. Non contento, in Polonia è andato a vincersi il titolo Europeo U16 e U18!

Giancarlo GhislanzoniGIANCARLO GHISLANZONI (Armatore)
Sono tanti anni ormai che il “Ghisla” (secondo da destra) è protagonista delle regate d’altura. La stagione 2015, pur passata leggermente più defilato, lo ha visto laurearsi Armatore dell’Anno in classe 1, grazie agli ottimi risultati ottenuti dal suo J-122 Chestress 3.

Gianin VIGIANIN VI (Hallberg-Rassy 41 – Barca)
Può un vecchio Hallberg-Rassy 41 del 1976 (avete capito bene, vecchio di 40 anni!) aggiudicarsi la Giraglia Rolex Cup per la seconda volta? La risposta è si: ci è riuscito Pietro “Ciccio” Supparo, armatore di Gianin VI, che ha vinto sia nel 2011 che nel 2015. Questo significa due cose: equipaggio bravissimo e barca intramontabile

giancarlo gianniGIANCARLO GIANNI (Armatore)
L’armatore portacolori del Circolo Canottieri Aniene, con il suo Carroll Marine 60 Durlindana III, ha portato a termine una ARC 2015 (da Gran Canaria a Saint Lucia) da urlo, terminando al terzo posto overall (su 268 partenti) e vincendo l’argento nella categoria Racing A, dietro – pensate un po’ – al VO65 Team Brunel!

paolo giargiaPAOLO GIARGIA (Atleta)
Il ligure Paolo Giargia ha contribuito a rimpinguare il già ricco carniere di medaglie ottenuto dagli atleti italiani nella stagione appena passata: suo il bronzo all’Europeo EUROSAF U19 per la classe Laser Radial.

giuseppe giuffréGIUSEPPE GIUFFRE’ (Armatore)
L’anno scorso lo abbiamo insignito del premio TAG Heuer Performance per la vittoria del Mondiale ORC sul suo Low Noise. Il simpatico editore milanese ha replicato il successo anche nel 2015 (su Low Noise II, nel corso dei Mondiali d’altura di Barcellona), confermandosi l’armatore da battere per il secondo anno di fila, anche con barca diversa. Che bravo!

gualandris : zanettiMARCO GUALANDRIS / MARTA ZANETTI (Atleti)
Il Mondiale della Vela Paralimpica di Melbourne è stato dolce per i due atleti italiani: Marco e Marta si sono infatti portati a casa il bronzo nella classe Skud 18. La coppia è più che da tenere sott’occhio in vista delle Paralimpiadi di Rio.

QUI IL LINK ALLA QUARTA TORNATA – DA DIETHELM A FERRARO/IERALDI

COME FUNZIONANO LE VOTAZIONI DEL VELISTA DELL’ANNO 2016

Venerdì 6 maggio, alle ore 19, avrà luogo al VELAFestival di Santa Margherita Ligure (Genova), durante la Serata dei Campioni, la premiazione del Velista dell’Anno. Ma come si arriva ad assegnare il premio più prestigioso della vela italiana? Con una lunga e “dura” selezione online dove il vostro contributo è fondamentale. Ve la spieghiamo nel dettaglio, fase dopo fase.

• PRIMA FASE (VOTO VINCOLANTE) – DA 100 a 52 CANDIDATI
– 100 CANDIDATI da votare online sul nostro sito dal 29 gennaio al 16 febbraio
– 20 CANDIDATI INDICATI DA VOI (potrete inviarci nominativi e motivazione dal 29 gennaio al 4 febbraio) votati online dal 5 febbraio al 16 febbraio
– Passano il turno i 50 più votati e i 2 più votati tra quelli indicati da voi
• SECONDA FASE (VOTO VINCOLANTE) – DA 52 a 25 CANDIDATI
– 52 CANDIDATI da votare online dal 4 al 15 marzo
– Passano il turno i 25 più votati
• TERZA FASE (VOTO CONSULTIVO) – DA 25 a 5 CANDIDATI
– 25 CANDIDATI da votare online dal 31 marzo al 15 aprile. Il voto del pubblico online ha valore consultivo: tenuto conto delle vostre preferenze, una giuria seleziona i 5 che passano il turno
• QUARTA FASE – LA SCELTA DEL VELISTA DELL’ANNO (E DEGLI ALTRI PREMI)
-I 5 CANDIDATI compongono la rosa dei “papabili” per il Velista dell’Anno. Questi si contenderanno, sulla base delle decisioni della giuria, il premio Velista dell’Anno e gli altri: TAG Heuer Velista dell’Anno “Passion”, TAG Heuer Velista dell’Anno “Innovation” e TAG Heuer Velista dell’Anno “Performance”.

SCOPRI CHE COS’E’ IL VELISTA DELL’ANNO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi