developed and seo specialist Franco Danese

Le barche 2016 in 10 parole: Reputazione

“Belli e bastardi come Johnny Depp? No, solo bastardi”. Assalito dai pirati, lui si sfoga così
15 gennaio 2016
Hai dubbi sul registro storico? Scrivi al REBAD!
18 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Grand Soleil 43Spesso ci troviamo a fare il punto di quello che è stato, delle novità appena viste ai saloni o in banchina. Oggi cambiamo gioco. Ci siamo messi a tavolino in redazione e abbiamo cercato di immaginare, dati ed esperienze alla mano, che cosa potrà cambiare nel mondo della nautica nei prossimi dodici mesi. E’ nato così un piccolo vademecum in dieci parole: dalla A di Alleanze alla R di Reputazione. Dopo le prime otto puntate (in fondo all’articolo trovate i link), oggi parliamo del concetto di “Barca Premium”.

REPUTAZIONE
C’è chi ce l’ha e chi prova a costruirsela, ma non scopriamo certo oggi che la si può anche dilapidare in poco tempo: una furbizia o una disattenzione e il prestigio raccolto pezzo per pezzo viene messo a rischio con conseguenze incalcolabili. Per assurdo, i più esposti sono proprio i cantieri dalla reputazione più solida, sulla quale è stata costruita un’immagine che nel tempo si è cristallizzata nella mente degli armatori e come un cristallo si rivela estremamente fragile. In tempi di trasparenza, vera o presunta, e di social network, è sempre più complicato sfuggire al rischio della gaffe. Nessuno escluso.

LEGGI “A COME ALLEANZE”
LEGGI “A COME AMBIENTE”
LEGGI “C COME CONDIVISIONE”

LEGGI “D COME DESIGN”
LEGGI “E COME EASY SAILING”
LEGGI “E COME ELETTRONICA”
LEGGI “I COME INNOVAZIONE”
LEGGI “M COME MARINITA'”
LEGGI “P COME PREMIUM”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi