developed and seo specialist Franco Danese

Le barche 2016 in 10 parole: Innovazione

Due giovani amiche, una cane e un vecchio Cal 27 #plasticfantastic
13 gennaio 2016
Alla scoperta del nuovo numero di Top Yacht Design
14 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

2_M4_Tri_Profile_V1Spesso ci troviamo a fare il punto di quello che è stato, delle novità appena viste ai saloni o in banchina. Oggi cambiamo gioco. Ci siamo messi a tavolino in redazione e abbiamo cercato di immaginare, dati ed esperienze alla mano, che cosa potrà cambiare nel mondo della nautica nei prossimi dodici mesi. E’ nato così un piccolo vademecum in dieci parole: dalla A di Alleanze alla R di Reputazione. Dopo le prime sei puntate (in fondo all’articolo trovate i link), oggi parliamo di Innovazione.

INNOVAZIONE
Il segno più forte della nuova linfa che sta vivendo il mondo della vela è la capacità di innovare, di fare ricerca e proporre continuamente cose nemmeno immaginate anche solo pochi anni fa. Credevamo di aver visto tutto, ma i cantieri continuano a stupire. Oltre al già citato sistema AST (vedi Easy Sailing), ai winch capaci di virare da soli, ai piloti automatici collegati al motore e capaci quasi di ormeggiare senza che noi mettiamo mano al timone, che cosa ci aspetterà quest’anno?

Se fosse la domotica il nuovo settore di punta, fino a oggi solo sfiorato nella nautica o riservato agli yacht di grandi dimensioni. Potrebbe anche avere il merito di avvicinare nuovi protagonisti: saranno infatti capaci i campioni del software di “dominare” anche il mondo delle barche?

LEGGI “A COME ALLEANZE”
LEGGI “A COME AMBIENTE”
LEGGI “C COME CONDIVISIONE”

LEGGI “D COME DESIGN”
LEGGI “E COME EASY SAILING”
LEGGI “E COME ELETTRONICA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi