developed and seo specialist Franco Danese

Le barche 2016 in 10 parole: Easy Sailing

Addio Bob Oatley, l’ultimo grande paperone innamorato della vela
11 gennaio 2016
Via libera alle trivelle alle Tremiti, è polemica
12 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata-2015-10-23-a-12.18.44-1024x620Spesso ci troviamo a fare il punto di quello che è stato, delle novità appena viste ai saloni o in banchina. Oggi cambiamo gioco. Ci siamo messi a tavolino in redazione e abbiamo cercato di immaginare, dati ed esperienze alla mano, che cosa potrà cambiare nel mondo della nautica nei prossimi dodici mesi. E’ nato così un piccolo vademecum in dieci parole: dalla A di Alleanze alla R di Reputazione. Dopo le prime quattro puntate (in fondo all’articolo trovate i link), oggi parliamo di Easy Sailing.

EASY SAILING
Non è un concetto nuovo, dite? Avete ragione, ma mai come adesso si sta realizzando il salto di qualità. Vi sembravano già tanto il fiocco autovirante o i winch elettrici? Guardate il sistema AST sviluppato da Harken e Jeanneau, capace di regolare in automatico le vele e lascare da solo in caso di sbandamento eccessivo.

Più facile di così… I puristi storceranno, molti già lo fanno, il naso, ma il futuro prossimo è questo ed è il caso di abituarsi e di trarne tutti i vantaggi possibili. E’ vero che navigare in equipaggio è bellissimo, ma è altrettanto vero che trovare sempre qualcuno disposto a venire con voi è difficile…

LEGGI “A COME ALLEANZE”
LEGGI “A COME AMBIENTE”
LEGGI “C COME CONDIVISIONE”

LEGGI “D COME DESIGN”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi