VIDEO Il “succhiaspazzatura” che salverà il mare

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

succhiaspazzaturaRaccogliere la spazzatura galleggiante nelle acque dei porticcioli tramite un dispositivo che lavori 24 ore su 24, silenzioso ed economico.

x5ijc0szqlhfynj95ls3E’ l’idea dei surfisti australiani Pete Ceglinski e Andrew Turton e si chiama The Seabin Project (Seabin, tradotto, sta per “cestino del mare”): un progetto che ha già superato il limite minimo di denaro raccolto nella campagna di crowdfunding. Un successo strepitoso, con oltre 250 mila dollari raccolti per svilupparlo. L’obiettivo è quello di cominciare a ripulire il mare partendo dai marina: Seabin è uno speciale cestino che, immerso in acqua, grazie a un piccola pompa a terra, risucchia nel sacchetto di raccolta la spazzatura che galleggia a pelo d’acqua. Il funzionamento è esplicato in questo video:

COME FUNZIONA IL “SUCCHIASPAZZATURA”

A QUESTO LINK LA PRESENTAZIONE DI SEABIN PROJECT SU INDIEGOGO

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Adesso hai l’incentivo se compri un motore elettrico

  Arrivano gli incentivi per l’acquisto di un motore elettrico marino. Dopo anni di vane attese, lungaggini burocratiche e la sensazione di essere praticamente “invisibili” agli occhi del Governo in quella tanto sbandierata corsa alla “transizione ecologica”, finalmente anche per

Registrati



Accedi