developed and seo specialist Franco Danese

Le barche 2016 in 10 parole: Alleanze

Sydney Hobart, l’incredibile “quasi gol” di Quikpoint Azzurro
7 gennaio 2016
Addio a Starkel, il progettista con la maledizione D’Alema
8 gennaio 2016

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Alleanza
Spesso ci troviamo a fare il punto di quello che è stato, delle novità appena viste ai saloni o in banchina. Oggi cambiamo gioco. Ci siamo messi a tavolino in redazione e abbiamo cercato di immaginare, dati ed esperienze alla mano, che cosa potrà cambiare nel mondo della nautica nei prossimi dodici mesi. E’ nato così un piccolo vademecum in dieci parole: dalla A di Alleanze alla R di Reputazione. Iniziamo proprio con la A di Alleanze

ALLEANZE
Nel mondo dell’automobile, da sempre riferimento per il mercato nautico, è ormai una prassi assodata quella di vedere i grandi costruttori riunirsi e concentrare le forze, magari anche su un solo modello, per venire incontro a un mercato che richiede sforzi economici sempre maggiori. Non riuscite a immaginare una cosa simile nella vela? Eppure, anche se con modalità diverse, il significato dell’espressione “l’unione fa la forza” è ben evidente anche da noi.

Pensiamo alla “potenza di fuoco” del gruppo Beneteau, che racchiude marchi importanti come Jeanneau, CNB, Lagoon, che gli permette di occupare praticamente qualunque segmento di mercato. Ma quello francese non è il solo esempio. Bavaria si è allargata al mondo dei catamarani, Hanse comprende anche cantieri come Dehler e Moody. E l’Italia. Eccezione fatta per il periodo di convivenza tra Bavaria, Dufour e Grand Soleil, non si vedono al momento alleanze in vista. Ma mai dire mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi