developed and seo specialist Franco Danese

SUPERACCESSORI – In diretta dal METS i vincitori del DAME

Walkabout 39, una barca pensata per l'oceano
20 novembre 2015
BRAVISSIME! Conti-Clapcich oro mondiale. E chi le ferma più?
22 novembre 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

collageLa giuria si è espressa. Dopo aver selezionato 51 prodotti “nominati” tra 108 accessori candidati (24 le nazioni rappresentate) al DAME (Design Award Mets, il prestigioso premio per i prodotti più innovativi tra quelli presentati alla kermesse di Amsterdam), sono arrivati, categoria per categoria, i nomi dei vincitori. Per la prima volta in 25 anni di DAME, in overall si è assistito a una vittoria ex aequo. Infatti sono stati insigniti del premio il Lume-On di Spinlock e lo stabilizzatore Humphree Electric Stabilising Fin & Interceptor System, alimentato a 24V.

img (1)SEMPLICE E GENIALE
Il primo, che interessa soprattutto i velisti, è un dispositivo ultraeconomico, una piccola luce a led che si installa all’interno della camera d’aria di qualsiasi giubbotto autogonfiabile. Sfruttando proprio l’opacità della camera d’aria come strumento diffusore, attivando Lume-On il giubbotto si illuminerà in modo tale da rendere più che visibile, soprattutto di notte, l’uomo a mare. Un’idea semplice e geniale che fa progredire ulteriormente la sicurezza a bordo.

imgPER STARE TRANQUILLI IN RADA
Il secondo rappresenta un altro passo avanti nel crescente mercato degli stabilizzatori da usare una volta alla fonda in rada. Una pinna rotante a 360° (per combattere eventuali spedate e trascinamenti non voluti una volta all’ancora) che si attacca allo scafo in modo semplice e alimentata a 24 V.

Vediamo poi i vincitori di categoria

img (5)CATEGORIA 1 – MARINE ELECTRONICS AND MARINE RELATED SOFTWARE
Qui ha trionfato il Simrad Halo Pulse Compression Radar Scan: capirete che tempo che fa e la forma della costa nel raggio di 72 miglia, e gli ostacoli fino a 100 metri davanti a voi. Tante funzioni in un unico strumento.

img (2)CATEGORIA 2 – INTERIOR EQUIPMENT, FURNISHING, MATERIALS AND ELECTRICAL FITTINGS USED IN CABINS
La giuria ha premiato il Waeco CRX-80S. Trattasi di un frigo/freezer che può trasformarsi interamente in freezer e viceversa. Veramente molto utile in crociera, dove all’inizio con il cibo fresco serve il frigo, ma poi assume maggiore importanza il congelatore. In questo caso basta spostare dei pannelli e il gioco è fatto.

img (6)CATEGORIA 3 – MARINA EQUIPMENT, BOATYARD EQUIPMENT AND BOAT CONSTRUCTION TOOLS AND MATERIALS
Le vostre prese a mare in composito devono essere potenziate e conformi allo standard ABYC H-27? Perché sostituirle, rinforziamole con il collare Tru-Design, senza nuovi buchi, incollaggi e via dicendo. Una soluzione rapida ed economica!

img (4)CATEGORIA 4 – DECK EQUIPMENT, SAILS AND RIGGING
Le piattaforme gonfiabili di Nautibuoy Marine hanno molteplici funzioni ma hanno soprattutto il grande pregio di trasformare la barca in rada in un vero e proprio “resort” all’ancora.

img (3)CATEGORIA 5 – CLOTHING AND CREW ACCESSORIES
Qui la vittoria è andata alla giacca da vela Henri Lloyd Flex 3D. Leggerissima, calda, traspirante. Pare che sia il 33% più efficace rispetto ai modelli precedenti, una vera rivoluzione.

Le categorie “Lifesaving and Safety Equipment” e “Machinery, Propulsion, Mechanical and Electrical Systems and Fitting” sono state ovviamente appannaggio dei due prodotti vincitori overall, il Lume-On e lo stabilizzatore Humphree. Ma non è finita qui: un prodotto che conosciamo molto bene è stato infatti inserito tra le menzioni speciali.

img (7)MENZIONE SPECIALE – TACKING MASTER
Tacking Master è completamente analogico (si tratta di una sorta di “orologio” con due ghiere da ruotare a seconda delle variazioni del vento): necessita soltanto di una bussola a bordo. Questa vi servirà per prendere i gradi del vento e della boa in modo da impostare il dispositivo. La visione d’insieme sul quadrante aiuterà il tattico o timoniere a visualizzare tutti i più importanti dati di direzione, al fine di essere meglio preparati ad ogni cambiamento di direzione del vento e valutare in tempo reale i “buoni” e gli “scarsi”. www.nauticplace.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi