developed and seo specialist Franco Danese

I segreti per il rimessaggio fai da te / 5

VIDEO Salvataggio alla "Mission Impossible" alle Azzorre
18 novembre 2015
Regali di Natale: Gioco 151 Miglia, Scarpe LIZARD e molto altro!
18 novembre 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

rimessaggioContinua il nostro viaggio dedicato ai controlli e lavori da fare sulla vostra imbarcazione nel rimessaggio invernale: vi consigliamo alcuni trucchi per “mettere in letargo” al meglio il vostro scafo in attesa della prossima primavera.

main traveller repair TM 002BOZZELLI, PASTECCHE, CARRELLI E ROTAIE
Smontate e lavate con acqua dolce tutto quello che non è solidamente fissato alla barca, come i bozzelli della scotta della randa, quelli di scotte e bracci dello spi. Con la manichetta sciacquate abbondantemente tutto il sistema comprese le scotte di regolazione. Controllate tutte le viti di fissaggio delle rotaie in modo che le dilatazioni del metallo, dovute agli sbalzi di temperatura, non provochino deformazioni. Lubrificate con spray al teflon le guide di scorrimento delle sfere del carrello e i cuscinetti di tutte le pulegge.

DSCN3177PAGLIOLI E SENTINE
Puliteli bene con acqua e detergente, insistendo soprattutto negli angoli e lungo la battuta di appoggio del pagliolo. In queste zone si deposita lo sporco, la sabbia e le briciole. Sciacquate la sentina in tutte le zone accessibili e controllate che gli ombrinali tra i vari elementi della struttura non siano ostruiti, in modo da far confluire tutta l’acqua dove è posta la pompa di svuotamento. Non coprite assolutamente i paglioli con moquette o tappeti, il legno deve poter respirare.

IMG_1710STOPPER
Sfilate tutte le scotte e le drizze e sciacquate lo stopper con abbondante acqua corrente. Solitamente non occorre smontarlo, a meno che non abbiate notato un malfunzionamento o una eccessiva durezza della leva di blocco e sblocco. Aprite lo stopper e applicate un velo di lubrificante sulle parti meccaniche e sui perni della leva e dei blocchi. Se disponete di etichette identificative dello stopper sbiadite o rovinate, vi conviene rimpiazzarle prima che diventino illeggibili.

Schermata 2015-01-19 a 16.00.50BOMA
Passate abbondante acqua dolce sul boma, in particolare sulla trozza e sulle pulegge del tesa base e delle varie mani di terzaroli, che sono i punti più critici. Controllate tutti i giunti, le viti, i perni e la piastra di attacco del vang. Proteggete tutto con un velo di grasso di vaselina e lubrificate con cura i cuscinetti delle pulegge. Se avete il boma in composito, controllate con attenzione lo stato d’integrità della vernice.

Schermata 2015-01-19 a 16.00.40TIMONI
Il timone a barra non necessita particolare manutenzione, a parte una periodica lubrificazione delle boccole. Per le timonerie dotate di ruota è necessario verificare l’integrità di tutto il sistema. Lubrificate tutti i meccanismi, dal mozzo della ruota al settore montato sull’asse del timone. Accertatevi che i cavi di rinvio non siano usurati, sfilacciati e che tutti i rinvii e le pulegge siano efficienti e ben lubrificate. Regolate gli arridatoi così da avere sempre il cavo in tensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi