Perchè la vela è una medicina contro l'attacco a Parigi

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Ieri ho preso una miracolosa medicina che ha alleviato il dolore per quanto accaduto a Parigi venerdì sera. Sono andato in barca a vela. Mi sono svegliato sabato mattina con un pesante velo di tristezza che non riuscivo a scacciare, ma soprattutto mi sentivo minacciato nella mia libertà. Da solo, con il mio piccolo Laser che posseggo da 25 anni, ho armato la vela, fatto scivolare la barca in acqua, cazzato la scotta e sono partito.

Un’ora e mezzo spinto dal vento, a contatto con l’acqua, con il mare in faccia. Mi sono rasserenato, la medicina di un’uscita a vela mi ha fatto bene, al cuore, all’anima, alla mente, al corpo. Perchè la vela significa libertà, chi è appassionato lo sa bene.

Quella libertà attentata dalla folle azione terrorista jihadista che ha causato centinaia di morti e tanto dolore. Quella libertà che è ormai scritta nel nostro Dna, coltivata per secoli dalla nostra società occidentale. Libertà significa considerare naturale divertirsi, ballare, mangiare al ristorante, assistere ad una partita di calcio, ascoltare musica, bere alcolici, fare sesso, usare le parole che si vuole per dire ciò che ci pare, andare per mare. La libertà è un nemico che il jihadismo non può neanche immaginare di sconfiggere. E praticare la passione della vela aiuta l’uomo a capire quanto valga e faccia bene la libertà. Una medicina potentissima.

                                                                                                                                                                     Luca Oriani

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Perchè la vela è una medicina contro l'attacco a Parigi”

  1. si chiama sailing therapy . molto meglio della medicina ayurvedica , delle spa e dei viaggi in india.
    se praticata in equipaggio pure meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi