developed and seo specialist Franco Danese

Barca a vela o robot? Harken e Jeanneau si inventano un sistema di auto-controllo dei winch

VIDEO Salvataggio da brivido con salto da medaglia olimpica!
23 ottobre 2015
Transat Jacques Vabre al via, la nostra analisi
24 ottobre 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!


Auto Tacking, Auto Trim, Sail Management. Tutto centralizzato e controllabile da un unico pannello: tre differenti moduli installabili separatamente permettono di gestire la vela di prua in virata, regolare automaticamente le vele impostando un controllo integrato dello sbandamento dell’imbarcazione e issare a ammainare le vele. Una vera rivoluzione per la produzione delle imbarcazioni di serie: l’Assisted Sail Trim (AST) sviluppato dalla Harken è per il 2015 un’offerta esculsiva Jeanneau, che permette a una sola persona di controllare elettricamente tutti i winch di bordo, senza spostarsi dal timone e gestendo il tutto da uno schermo. Il sistema si basa sulla regolazione iniziale delle vele, rispetto alla prua con la quale si deve navigare. Tutti i dati relativi alla navigazione (vento, velocità, prua) vengono registrati dall’AST che poi è in grado in automatico di regolare le vele “guidando” i winch di bordo attraverso un display intuitivo. Sia che venga modificata la prua sia che cambi la direzione del vento, il sistema è in grado di autoregolare le vele.
Schermata 2015-10-23 a 12.51.21
Il modulo base Auto Tacking gestisce la vela di prua durante la virata mentre il timoniere fa cambiare mura all’imbarcazione. Un sistema di sensori rileva la velocità del vento apparente per attivare il sistema in completa sicurezza.
Schermata 2015-10-23 a 12.18.44

Il modulo Auto Trim è il perfetto complemento di quello Auto Tacking permettendo di ottenere una vera esperienza easy cruising. E’ sufficiente regolare le vele inizialmente, azionare il commando Auto Trim e lasciare che il sistema di occupi delle regolazioni successive. Il sistema monitora la direzione del vento apparente e regola le vele di conseguenza mentre voi vi rilassate al timone. Un controllo integrato dello sbandamento dell’imbarcazione rileva eventuali raffiche e limita lo sbandamento stesso al valore massimo da voi impostato per un maggiore comfort a bordo. Se la barca sbanda troppo quindi, il sistema lasca automaticamente le vele.
Schermata 2015-10-23 a 12.56.56

Il modulo Sail Management, che sarà introdotto prossimamente, permette di issare e ammainare le vele. Sensori di carico rilevano eventuali blocchi durante la manovra permettendo così di lascare le drizze per risolvere il problema.

Tutte le funzioni e manovre vengono controllate attraverso una console centrale. I winch Harken Rewind™ o Captive Reel consentono al sistema di lascare e cazzare senza intervento manuale, per ragioni di sicurezza è in ogni caso previsto un apposito sistema di backup nell’eventualità di problemi dovuti all’alimentazione elettrica. Jeanneau propone i moduli Auto Tacking e Auto Trim sul nuovo 50 piedi Sun Odyssey 519 con il nome di Assisted Sail Trim (AST). Jeanneau inaugura il sistema di virata e regolazione automatica delle vele AST – Auto Tacking et Auto Trim – sulla sua gamma Sun Odyssey.

2 Comments

  1. marco pellanda ha detto:

    Mah! Sarebbe comunque bello provarlo.

  2. Ugo ha detto:

    francamente non vedo lo scandalo.
    in auto abbiamo da tempo le frenate assistite e l’abs, e sono tutte cose che aumentano la sicurezza, soprattutto in condizioni difficili.
    non capisco perchè in barca, quando magari si è in equipaggio ridotto e condimeteo complicate, ci si debba vergognare a ridurre il carico di lavoro “manuale”.
    credo si possa essere solo felici se con forza 7 in atlantico si può contare su un sistema che sventa la randa se arriva una raffica mentre magari si è a prua cercando di issare una tormentina.
    diciamo che sono stupito che ancora, nel 2015, non ci sia un autopilota con funzione MOB che non dico ti venga a prendere (ma anche lì non vedo esattamente il problema…) ma almeno si metta con prua al vento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi