developed and seo specialist Franco Danese

Jules Verne, anche Joyon all'attacco in "formazione commando"

Beneteau prepara il lancio del nuovo Oceanis 41.1
15 ottobre 2015
Boat of the Year 2016, le più belle secondo Cruising World / 1
16 ottobre 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

151014IDEC_3JML6110-1030x687
Dopo l’annuncio dell’equipaggio di Spindrift in vista del Jules Verne Trophy (assegnato a chi compie il giro del mondo in equipaggio nel minor tempo possibile) arriva la presentazione anche di quello di IDEC Sport, il maxi trimarano di Francis Joyon. Rispetto al team svizzero di Dona Bertarelli e Yann Guichard (già in stand-by per la partenza dal 19 ottobre), composto da ben 14 membri, la squadra di Joyon si avvicina di più al concetto di “commando” scelto. 

IDEC Sport Maxi Trimaran christening with champagne by skipper Francis Joyon, prior to their circumnavigation record attempt, in La Trinite sur Mer, France, on october 14, 2015 - Photo Jean Marie Liot / DPPI / IDEC - Patrice Lafargue (Pdt IDEC) and Professor Gerard Saillant

I FEDELISSIMI DI JOYON
Pochi, ma selezionatissimi: Bernard Stamm (che ha già vinto il Jules Verne a bordo di Orange II di Bruno Peyron nel 2005), Gwénolé Gahinet (ha vinto la Mini Transat ed è figlio del compianto Gilles, la bestia di nera di Tabarly, vincitore di due Solitaire du Figarò), Alex Pella (The Race, secondo alla Mini, primo tra i Class 40 alla Route du Rhum), Clement Surtel (il nipote di Franck-Yves Escoffier, ha navigato su IDEC Sport quando apparteneva a Franck Cammas e si chiamava Groupama e su Orange), Boris Herrmann (due giri del mondo, tre volte passato a Capo Horn, vincitore nel 2009 della GOR), Roland Jourdain (come sostituto: pensate che è un vero e proprio eroe del Vendée, della Figaro e della Route du Rhum, ha vinto dappertutto) e, come supporto da terra, Marcel Van Triest (cinque giri del mondo alle spalle).

Dppi_30313001_012IL RECORD DA BATTERE
Proprio Van Triest proverà a battersi: c’era lui ad assistere il record del 2012 che tuttora resiste sul percorso, ottenuto da Loick Peyron a bordo del maxi trimarano di VPLP Banque Populaire V (che oggi è lo Spindrift di Bertarelli e Guichard): 45 giorni, 13 ore, 42 minuti e 13 secondi. Joyon dal canto suo non può che essere l’uomo più indicato per provare a battere il primato, visto che è già detentore, a bordo del vecchio IDEC II (ceduto al cinese Guo Chuan quest’anno), del record nel giro del mondo in solitario: nel 2008 impiega 57 giorni, 13 ore, 34 minuti e 6 secondi.

idec sportLA BARCA
Il maxi trimarano IDEC Sport è l’ex Groupama III di Franck Cammas (poi divenuto Banque Populaire VII): varato nel 2006, ha detenuto il Jules Verne dal 2010 al 2012 e ha vinto, tra i tanti successi, le ultime due edizioni della Route du Rhum. Realizzato dal team di Van Péteghem e Lauriot Prévost (VPLP), è lungo 31,5 metri e largo 22,50. Pesa 18.000 chili con un pescaggio di 5,70 m. L’albero è alto 33,5 metri e la struttura dello scafo è in carbonio e Nomex. Di bolina ha una superficie velica di 411 mq, alle portanti di 678.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi