VIDEO Cannes rende omaggio alla mitica Florence Arthaud

La navigatrice Florence Arthaud pose à bord de son trimaran Energie et communication, le 06 novembre 1986 à Saint-Malo, avant le départ de la troisième édition de la Route du Rhum.

Oggi giovedì 24 settembre a Cannes c’è stato il tributo degli equipaggi delle barche d’epoca delle Regates Royale alla grande velista francese Florence Arthaud, scomparsa in un incidente aereo lo scorso marzo: la Arthaud viveva proprio a Cannes. Tutte le barche in banchina con gli equipaggi a prua hanno celebrato la “fidanzata degli oceani”, omaggiando e salutando la barca di Philippe Monnet “Coeur Vaillant” barca dello yacht Club di Cannes che è stata protagonista nel 1978 della rinascita delle Regate Royales di Cannes, e su cui Florence ha navigato a lungo.

GUARDA IL VIDEO

UN OMAGGIO A FLO, LA REGINA DEGLI OCEANI
L’oceano diventa il suo parco giochi a 17 anni. Dopo un grave incidente d’auto che la costringe ad avere una lunga riabilitazione, nel 1978 a 21 anni, partecipa alla transatlantica in solitario a La Route du Rhum che mette Florence al centro dell’attenzione. Lei è una dei più giovani in gara e la seconda donna a partecipare alla regata, a bordo di X.Périmental, una barca d’alluminio Frioul 38′. Due anni più tardi, partecipa alla OSTAR con Miss Dubonnet, un two tonner progettato da Paul Elvstrom, ma deve abbandonare per disalberamento. La Ostar rimane nel suo cuore e alla terza partecipazione nel 1990 vince contro ogni previsione e diventa una vera star. (A.C.)


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Swan 55

VIDEO Swan 55 (16m): il bluewater che sa cambiare pelle

Il Cannes Yachting Festival e il Salone Nautico di Genova sono due appuntamenti da non perdere per i cantieri del settore e tutti gli appassionati. La nostra redazione è andata a bordo delle ultime novità, una di queste è il nuovo Swan 55,

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su