Una super Azzurra vince le Super Series delle super barche!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Cascais Cup

Azzurra ha vinto, con una giornata d’anticipo (in occasione della Cascais Cup, in Portogallo), le 52 Super Series, il circuito internazionale dei TP52, i monoscafi più tecnici e all’avanguardia tecnologica. Cronaca di una vittoria annunciata, quasi scontata tale era il vantaggio, 35 punti, all’inizio della Cascais Cup, ultimo evento del circuito 52 Super Series (ancora in corso, oggi le ultime prove). La strategia dichiarata e messa in atto come da programma è stata quella di controllare l’avversario diretto, Quantum Racing, ed evitare rotture, eventualità sempre possibile nelle condizioni impegnative di Cascais, come si è visto ieri quando Azzurra ha rotto un gennaker nel corso dell’ultimo lato di poppa.

L’equipaggio di Azzurra ha dimostrato di meritare ampiamente la vittoria stagionale ottenendo ottimi risultati anche nell’evento di Cascais (attualmente, in attesa delle ultime regate di oggi, Azzurra è seconda a 6 punti da Quantum): Azzurra, non paga della corona di regina 2015 della 52 Super Series, intende dar battaglia, la voglia di vincere continua.

LO SKIPPER
Guillermo Parada, skipper: “Fin dall’inizio della stagione abbiamo lavorato duramente per raggiungere questo obbiettivo, oggi lo abbiamo matematicamente ottenuto e nessuno può portarcelo via. Nel corso della stagione abbiamo regatato meglio degli altri e siamo fieri di questa vittoria meritata. Riguardo alla giornata odierna, abbiamo navigato ben al di sotto delle nostre possibilità e dobbiamo fare in modo che non si ripeta. Tuttavia un giorno come questo, io credo, dimostra il gran valore della doppietta di ieri, vincere non è mai facile in questa flotta. Ma ci sono ancora due regate e sei punti di distacco da colmare per vincere l’evento di Cascais. Vogliamo chiudere con una nota positiva e di sicuro lo faremo”.

IL TATTICO
Vasco Vascotto, tattico: “Lavoro fatto! Non credo che si potesse fare di più in questo 2015, abbiamo vinto sia il Mondiale che la Super Series nella classe più prestigiosa e competitiva. In più lo abbiamo fatto con un giorno d’anticipo anche se oggi abbiamo subito la rottura del gennaker e questo ci costretti al decimo posto, il peggior parziale della stagione. Incassato il nostro risultato più importante, domani ci vogliamo concentrare per chiudere al meglio anche l’evento di Cascais”

L’EQUIPAGGIO DI AZZURRA
Pablo and Alberto Roemmers – Owners
Guillermo Parada – Skipper, Helm
Vasco Vascotto – Tactician
Bruno Zirilli – Navigator
Giovanni Cassinari – Mainsail
Mariano Caputo – Bowman
Juan Pablo Marcos –  Midbow
David Vera – Pitman
Maciel Cichetti – Trimmer
Grant Loretz – Trimmer
Mariano Parada – Trimmer
Gabriel Marino – Grinder
Alejandro Colla – Grinder
Nicola Pilastro- Grinder
Boat Captain: Pedro Rossi
Coach: Guillermo Baquerizas
Coach: Marco Capitani

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

Il team di America’s Cup INEOS Britannia sta attraversando un periodo burrascoso, e non solo sul mare. Dopo un po’ di delusione nelle regate preliminari di America’s Cup, con un ultimo e penultimo posto alle tappe di Vilanova e Jeddah,

Torna su

Registrati



Accedi