developed and seo specialist Franco Danese

Salone di Cannes: continua il nostro viaggio tra le banchine

Ferrari & Franchi, un 50 metri per sognare
11 settembre 2015
Volvo Ocean Race, Frostad lascia. Chi sarà il successore?
12 settembre 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

ape_cannes
Continua il nostro viaggio tra le nuove barche e i progetti che vengono svelati al Salone di Cannes, dopo il primo assaggio che trovate qui.

Partiamo da una barca italiana, che se per noi non è una novità, festeggia qui il suo esordio ufficiale davanti al pubblico francese; stiamo parlando dell’Italia 9.98. Lo scafo campione del mondo ORC, disegnato da Matteo Polli, sta infatti riscuotendo un buon successo anche in Francia (lo sappiamo che ai nostri cugini perdere non piace…). Tutto questo dopo il varo, avvenuto lo scorso fine settimana, dell’Italia 12.98, che ovviamente non può essere qui sulle banchine di Cannes e che invece potremo vedere al Salone di Genova.
italia-yachts-998

Il Dufour 460 Grand Large, ultima fatica di Umberto Felci per il cantiere francese, conferma la bontà delle scelte del progettista e trova riscontro anche di pubblico.
QUI IL VIDEO DELLA NOSTRA NAVIGAZIONE SUL DUFOUR 460 GL

Esordio interessante, a questo salone francese, per l’Allures 52. Non vi fate impressionare dalla sovrastruttura sulla tuga, è stata un’esplicita richiesta dell’armatore, che intende navigare nei climi più rigidi. La barca, nella sua versione di serie, ha una tuga molto più filante e nel nostro giro a bordo ha confermato il lavoro fatto dal cantiere per renderla sempre più adatta al mercato mediterraneo: non più un modello adatto solo alle lunghe navigazioni d’altura, ma pensato (grazie alla notevole capacità dei serbatoi), a chi vuole andare in crociera senza dover rientrare spesso in porto.
Schermata 2015-09-11 a 12.26.00

Un’altra barca che fa il suo ufficiale esordio mediterraneo (noi l’avevamo provata in primavera) è il Maxi 1200. In quell’occasione aveva dimostrato buone doti marine con ariette leggere e interni azzeccati griffati Tony Castro. Anche vista in banchina attrae per l’equilibrio delle forme.

Sempre in banchina, impressiona la plancetta di poppa dello Jeanneau 54: nel video qui sotto vi mostriamo il suo funzionamento, che abbiamo verificato nella nostra prova di settimana scorsa..

Il Solaris 50, ultimissima creatura del cantiere italiano, ha catturato gli sguardi per la pulizia estrema delle linee di coperta, ci sono solo 4 winches vicino alle ruote per consentire di manovrare comodamente dalla timoneria, grazie anche al fiocco autovirante con rotaia recessata.Schermata 2015-09-11 a 12.43.11

Tornando a dimensioni più contenute, il Delphia 34 continua a piacere, grazie anche alla possibilità di avere due differenti chiglie, una fissa con pescaggio di 1,82 metri e una sollevabile, con pescaggio che varia da 1,90 metri a soli 0,75 m.
953fa27d83_large

Bavaria, dal canto suo, ha sfruttato il Salone di Cannes per annunciare due novità che arriveranno nei prossimi mesi. Il restyling del suo 51 Cruiser e un modello tutto nuovo, il Cruiser 34, un natante disegnato, ancora una volta, da Bruce Farr.
Schermata 2015-09-11 a 12.17.23

Infine, tornando all’Italia, Grand Soleil ha portato in banchina, tra le altre, il suo 46 LC Molto interessante, allo stando del cantiere, la possibilità di veder, grazie a uno speciale visore 3D, anche gli interni del GS 58, atteso in acqua a marzo, come se foste davvero in quadrato.
Schermata 2015-09-11 a 12.24.00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi