Italian pride! Affidata a Persico la costruzione dei nuovi VO65

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Marcello Persico in the Persico Marine Boatyard in Bergamo (Italy)

Confermato a Persico Marine il contratto per la costruzione dei nuovi Volvo Ocean 65 per l’edizione 2017/18 della Volvo Ocean Race (il giro del mondo a vela a tappe). Non avevamo dubbi, dopo l’affidabilità dimostrata dalle barche sfornate dal cantiere di Nembro (Bergamo) nel corso dell’ultima Volvo (Persico ha fatto parte del consorzio di cantieri costruttori dei primi sette monotipo).

February 12, 2015. The rebuild; Team Vestas Wind at Persico Marine, Bergamo. Italy.

IL MIRACOLO VESTAS
Soprattutto dopo il “miracolo” della ricostruzione a tempo record di Team Vestas, spiaggiatosi a Novembre scorso su un reef corallino alle Mauritius e rientrato in gara per le ultime due tappe. Nella prossima edizione, oltre ai sette VO65 già costruiti (che avranno comunque bisogno di refit), gli altri team che decideranno di partecipare dovranno realizzare la barca a Nembro. Complimenti a Marcello Persico e a tutto il team (a cui ormai sempre più velisti si affidano: come il nostro Andrea Mura per il suo nuovo IMOCA 60 dotato di foil), questo sì che è “italian pride”!

 

m23618_dscf5779LE MOTIVAZIONI DELLA SCELTA
Così Tom Touber, COO (Chief Operating Officer) della Volvo Ocean Race: “Se si deve costruire un numero limitato di barche, è molto più efficiente farlo in un solo luogo. Un’altra ragione è che la componente principale è lo scafo, che Persico aveva già fornito in maniera molto efficace per la scorsa regata, facendo parte di un consorzio internazionale di cantieri. E inoltre, Persico ha fatto un lavoro straordinario guidando la ricostruzione di Vestas Wind, confermandoci dunque quanto bene possano fare il lavoro che gli è stato affidato ora.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

1 commento su “Italian pride! Affidata a Persico la costruzione dei nuovi VO65”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Allures 51.9

Tutti i segreti di Allures Yachting e il suo 51.9 (16 m)

Ve l’avevamo presentata qualche anno fa allo stand virtuale della Milano Yachting Week, Allures 51.9 è l’ammiraglia bluewater cruiser del cantiere capostipite del gruppo Grand Large Yachting, quarto costruttore francese di yacht. Nel corso degli anni, il gruppo ha acquisito

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Torna su