developed and seo specialist Franco Danese

Marrai d’oro a Rio, Conti-Clapcich seconde

40 ANNI DI VELA – Oceano 1999 L’avventura dimenticata dei fratelli Amoretti
22 agosto 2015
Siete pronti? I GC32 arrivano in Italia, si vola!
23 agosto 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Classe Laser Standard - ITA 205243 Francesco Marrai - Foto Fabi
Proseguono le soddisfazioni nelle classi olimpiche.
Dopo il recente oro di Benedetta Di Salle e Roberta Dubbini al Mondiale 470 Juniores e la vittoria Europea di Matteo Capurro e Matteo Puppo nella stessa classe, è grande Italia all’Aquece Rio International Sailing Regatta, il Test Event delle classi olimpiche a Rio de Janeiro, grazie alla medaglia d’oro conquistata da Francesco Marrai nella classe Laser Standard e all’argento portato a casa dall’equipaggio formato da Giulia Conti e Francesca Clapcich nella classe 49er FX. Va in archivio la più importante regata dell’anno con una doppia medaglia che vale tantissimo e con due equipaggi in top ten, Mattia Camboni nell’RS:X e Bissaro-Sicouri nei Nacra 17.

MARRAIVIGLIOSO
Spettacolare Francesco Marrai, atleta tesserato per le Fiamme Gialle, che chiude al nono posto la Medal Race, disputata sul campo di regata Pao de Azucar (dentro la baia di Guanabara) con un vento di circa 8 nodi da 195°, controllando l’avversario diretto, il croato Stipanovic (poi decimo dietro l’azzurro nella regata finale) e aggiudicandosi così la medaglia d’oro. Una vittoria ottenuta in una classe, quella del Laser Standard, in cui il livello medio dei regatanti è notoriamente molto elevato e dove se a 22 anni, l’età del livornese Marrai (il più giovane in Medal), vinci una regata importante come il Test Event olimpico, vuol dire che sei un predestinato. Sempre tranquillo, sicuro dei propri mezzi, umile quanto basta e con una naturale predisposizione a migliorarsi giorno dopo giorno, Marrai, seguito dal Tecnico federale Alp Alpagut, ha vinto da fenomeno, mostrando, oltre al già noto talento, di avere la testa giusta per diventare un campione. Era dai tempi di Diego Negri che gli italiani non andavano così forte in Laser!

isafwc_miami2013_49erfx_conti_clapcich_2_0CONTI-CLAPCICH DA MEDAGLIA OLIMPICA
Molto bene Giulia Conti e Francesca Clapcich, tesserate rispettivamente per il Circolo Canottieri Aniene e la Sezione Vela dell’Aeronautica Militare, che dopo il bronzo ai Mondiali del 2014 e la vittoria quest’anno del titolo Europeo, hanno chiuso questo Test Event nella classe 49er con l’unica medaglia che mancava alla collezione. Un argento che porta con sé anche qualche rammarico, visto l’ultimo posto nella Medal Race di oggi che le ha allontanate dall’oro, andato alle brasiliane Grael-Kunze, ma anche la conferma che le due azzurre, seguite dal Tecnico federale Gianfranco Sibello, nelle regate che contano sono sempre e comunque tra le prime tre della flotta.

BENE BISSARO-SICOURI E CAMBONI
In questa regata, il primo vero test nelle acque brasiliane dove si correranno le Olimpiadi 2016, bene anche Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, settimi tra i Nacra 17, e Mattia Camboni, nono finale nella RS:X Maschile.

1 Comment

  1. You are my intake , I have few blogs and very sporadically run out from to post .I think this site holds some really superb info for everyone. “A man’s dreams are an index to his greatness.” by Zadok Rabinwitz.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fai il bordo giusto, iscriviti!

La newsletter più completa per il mondo della vela