developed and seo specialist Franco Danese

40 ANNI DI STORIE DI VELA Paolo Villaggio “Fantozzi in barca a vela”

LETTURE D’ESTATE Dalle Eolie alla Sardegna, passando per le isole campane/3
12 agosto 2015
A bordo con il tuo tablet tuttofare
12 agosto 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

paolo villaggioAl Salone della Nautica con il ragionier Ugo Fantozzi in veste di marinaio, per un’uscita su una deriva, tra orsi polari, bomate e altre tragicomiche avventure. Dalla penna di Paolo Villaggio in compagnia del suo famoso personaggio

“Sabato ore 14, Salone della Nautica porticciolo esterno, stand di barche a vela… Il venditore lo caricò subito su un Flying Junior e di fronte alla folla infreddolita di visitatori cominciò la dimostrazione. “Ecco” disse “un gentile volontario che si è spontaneamente offerto per la difficilissima prova in mare”. E staccò gli ormeggi. La barca a vela partì. C’era un forte vento polare, la temperatura del mare era tale che c’erano molti orsi bianchi che urlavano di freddo su dei lastroni di ghiaccio. Lui si alzò dal fondo. Il dimostratore gli tese la mano dicendo: “Bravo lei è un coraggioso!”. Fantozzi fece un movimento per stringere la mano che gli tendeva ma scivolò di colpo e picchiò con una violenza terrificante la tibia destra contro uno spigolo di ottone affilatissimo. Svenne. Il dimostratore lo rianimò con una bicchierata di acquavite boliviana che si chiama “Infierno de Fiama”. Andò su con la testa di colpo urlando e fu centrato in pieno naso da un colpo di randa che lo ridusse a una maschera di sangue. Andò a sbattere con gli incisivi contro un parabordo di ferro sgranandosi 32 denti. Si rialzò mentre il dimostratore urlava: “Attenzione, ora si vira di bordo, occhio alla testa”.

Fu colpito alla nuca da un secondo mostruoso colpo di randa che questa volta lo sorprese alle spalle e lo scaraventò sulla banchisa polare. Nell’incidente era rimasto in camicia e mutande.

Aveva perso anche le scarpe di ferro. Si trascinò a terra, metà a piedi sul pack e metà a nuoto inseguito dagli orsi bianchi. Fu tirato su da un altro standista che lo applaudì e gli disse: “Bravo, ecco chi comprerà una bella barca!”. Lui firmò davanti ad una folla divertita 200 milioni di cambiali anche a nome della società. Aveva comperato la “Princess Ann”, una vecchia nave ospedale inglese del 1901.”

CHI E’ PAOLO VILLAGGIO

The 4th International Rome Film Festival: "La Maglietta Rossa" PhotocallPaolo Villaggio, scrittore e attore, è nato a Genova e conosce bene il Salone Nautico genovese. In questo estratto pubblicato nel 1978 dal suo libro “Il secondo tragico Fantozzi” narra di una mirabolante avventura con un Flying Junior. In realtà Villaggio andava in barca da giovane, ma a motore.

SCOPRI LE “STORIE DEI 40 ANNI DI VELA”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi