developed and seo specialist Franco Danese

Dove va il mercato: vediamo le novità dei prossimi saloni nautici

Partecipa alla Barcolana 2015 con il Giornale della Vela!
6 agosto 2015
TOP 20 ristoranti da non perdere a un passo dalle migliori baie del Mediterraneo
7 agosto 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Ape_saloniOgni tanto è fondamentale fare il punto della situazione, per capire un po’ dove sta andando questo nostro mondo della nautica. Quale migliore occasione degli imminenti saloni nautici? Adesso possiamo dirlo con grande convinzione, ci sono veri segnali di ripresa. La sensazione di cui già vi avevamo parlato nei mesi scorsi è suffragata dai fatti: i cantieri stanno lanciando sul mercato un gran numero di modelli che creano un panorama assolutamente variegato, capace di andare a prendere gli armatori più diversi.

LA TENDENZA PREDOMINANTE
Dopo che negli anni passati si è provveduto a rinnovare il “basso di gamma”, ovvero le taglie più piccole della produzione (una scelta molto intelligente e mirata a riavvicinare un mercato che si era andato perdendo, quello dei natanti da crociera), quest’anno i cantieri hanno alzato leggermente il tiro. La maggior parte delle novità si trovano nella fascia da quaranta a cinquanta piedi.

Elan E6

Elan E6

Dehler è pronto al lancio del suo 42 piedi (una bella sfida far dimenticare il 41 del cantiere tedesco), Halberg-Rassy “puccerà” in acqua il suo nuovo 40 MK II (ma lo vedremo dal vivo solo a fine anno) ed Elan presenterà a gennaio il suo nuovo E6. Anche i colossi francesi confermano questa tendenza: Beneteau lancia a Cannes una versione “Performance” del suo grande successo Oceanis 41, in attesa della presentazione ufficiale della nuova ala che sostituirà l’armo classico, Dufour ha annunciato un

Dufour 460 GL

Dufour 460 GL

rinnovamento della gamma Grand Large con l’ingresso del 460, mentre Wauquiez punta alle lunghe navigazioni con il 48 Pilot Saloon, come fanno pure Fora Marine con l’RM 12.70 e Feeling con il restyling del 44, realizzato con un consulente d’eccezione, Alessandro Di Benedetto.

La maggior parte delle novità si trova nella fascia da 40 a 50 piedi di lunghezza. Sempre più interessante la sfida tra i catamarani.

Un po’ più grandi, ma molto attesi dagli amanti delle lunghe navigazioni, il nuovo Allures 52 e gli Amel 55 e 64, protagonisti di un vero restyling estetico e tecnico, mentre Jeanneau si presenta col suo 54. Il primo appuntamento della stagione, il salone di Cannes, sarà anche l’occasione per l’esordio ufficiale del Brenta 80DC, la prima “creatura” del Michael Schmidt Yachtbau e del Southern Wind 102, il secondo Raised Saloon del cantiere sudafricano. Tornando sui produttori d’Oltralpe, di grande impatto e attesissimo dagli appassionati è il Pogo 36, per il quale però dovremo attendere fino a inizio 2016. Il 2016 sarà anche l’anno di lancio dell’Euphoria 68, il secondo modello della gamma luxury del costruttore turco Sirena Marine. Tra i grandi produttori, chi al momento mantiene grande riserbo sulle novità è invece Bavaria.

Italia 12.98

Italia 12.98

E GLI ITALIANI?
Anche i costruttori italiani si preparano a una stagione scoppiettante, ma su misure maggiori. Italia Yachts conferma la sua politica di lancio di un nuovo modello all’anno con l’Italia 12.98, Vismara ha il suo V50 pret-a-porter (che farà il suo esordio a Cannes), Solaris con il suo 50 firmato ancora una volta Javier Soto Acebal, poi a salire ecco l’Ice 52 e la versione del 62 con interni completamente rinnovati, Grand Soleil col 58 piedi, Mylius che procede con i lavori del suo 76 disponibile in due versioni e, “ammiraglia” della flotta di novità italiane, l’appena varato Advanced A80.

SOTTO I DIECI METRI?
Non è che questa crescita di misure abbia completamente annullato il mondo dei natanti. Diciamo però che a parte Hanse con il suo nuovo 315 e Azuree con la versione C del suo 33 piedi dagli interni modulabili, i natanti da crociera non registrano grandi novità. Delphia sarà presente a Cannes col suo 34 piedi (9,99 metri la lunghezza dello scafo). Più divertente, passateci il termine, la situazione nel mondo delle derive (e derivoni) sportivi e mentre Melges prepara il lancio europeo del suo 14 piedi, Dufour a sorpresa ha annunciato il Drakkar 24, una barca scuola uscita dalla matita di Umberto Felci. Se avete voglia di volare ma il Moth vi spaventa, potreste provare il nuovo Quant 23.

Jeanneau 54

Jeanneau 54

LA BATTAGLIA DEI MULTISCAFI
Un settore che nelle ultime stagioni ha conosciuto una crescita impressionante è quello dei multiscafi. Se prima la grande lotta sembrava limitarsi a due principali competitor, ovvero Lagoon e Fountaine Pajot (che quest’anno presentano rispettivamente il 52 SportTop e l’Ipanema 58), adesso la sfida si fa ogni anno più ricca di concorrenti. I prossimi mesi saranno l’occasione per vedere in acqua per la prima volta il nuovissimo Bali 4.0, che va ad arricchire la gamma da crociera di Catana, che ha presentato anche il progetto di un 70 piedi, il Garcia SC48 e il Nautitech 46 (atteso per l’inizio del 2016). Ad allargare la contesa poi ecco due attori italiani: Comet, dopo la presentazione avvenuta questa primavera, continua a spingere il suo Cat 37 (mentre sono già pronti i progetti di un 50 e di un 62 piedi). Tra i nuovissimi progetti anche quello di un altro cantiere italiano, Ice Yachts, col suo Ice Cat 61, che nasce dall’incontro con Enrico Contreas, il papà dei mitici Mattia.

Vismara V50 Pret a Porter

Vismara V50 Pret a Porter

QUELLE PER SOGNARE
Questo è anche il periodo nel quale si scoprono barche che poi non avremo modo, purtroppo, di vedere ai saloni. Una di queste è probabilmente lo Swan 56, che segna il ritorno del mitico cantiere a misure più abbordabili. Oppure il Bermuda 50 dell’americana Hinckley. Altre non le potremo ammirare perché difficilmente, e speriamo di sbagliarci, vedranno la luce. E’ il caso del Black Pepper Code 2, un diciassette metri che appare elegantissimo. E forse inarrivabile. Un sogno, appunto.

Sul prossimo numero di settembre del Giornale della Vela troverete tutte le novità della stagione

 

1 Comment

  1. Claudio ha detto:

    Bell’articolo. Grazie, una panoramica notevole del mercato! Bel lavoro, degno del GdV

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi