ANTEPRIMA Salona 380, il nuovo racer cruiser di Cossutti

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

1
Vi mostriamo i rendering del nuovo Salona 380: anche in questo caso, il cantiere si è affidato alla matita di Maurizio Cossutti.

GUARDA I RENDERING

LA BARCA SPIEGATA DA COSSUTTI
Ecco, in breve, la barca raccontata dal progettista:

“Questa barca arriva dopo una lunga collaborazione con l’ufficio tecnico e il marketing di AD Boats; dopo aver fissato i parametri princiapeli della barca ci siamo occupati dello stile della barca, dell’architettura navale mentre gli interni sono stati realizzati in-house dalla AD. Come studio, abbiamo una considerevole esperienza in barche di queste dimensioni, dall’M37 all’NM38 che hanno vinto ben sei mondiali ORC dal 2007 al 2014, dal Next 37 e dal proto di 37 piedi Katarina II. Quest’ultima barca è stata molto importante perché le analisi fluidodinamicjhe (CFD) e i programmi di previsione di velocità (VPP) sono stati utilizzati anche per definire scafo e piano velico del Salona 380.

Ma un cruiser racer non significa soltanto performance: deve essere anche marino e comodo, con pozzetto ampio, panche lunghe, la posizione del timoniere che sia vicina ai winch per favorire la navigazione in equipaggio ridotto e facile. Tutti particolari di cui abbiamo tenuto conto basandoci anche sull’esperienza del Salona 38″. www.salonayachts.com

SCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 11,60 m
Pescaggio 2,00 m
Dislocamento 5.900 kg
Sup. velica di bolina 82 mq
Sup. spinnaker 108 mq
Scafo e coperta resina di vetro e vinilestere in infusione
Scheletro composito con rinforzi in carbonio

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Ci

Torna su