Italian Sailing Champions League, a Napoli il… calcio di inizio!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

10714092_562109843890086_2025247243477111440_o
E’ tutto pronto a Napoli per la prima, grande sfida tra club da tutta Italia: il “kick-off” della Italian Sailing Champions League. Oggi con la cerimonia di apertura dell’evento si apre un nuovo capitolo della vela italiana.
Al Reale Yacht Club Canottieri Savoia sono già arrivati i team che stamattina già potranno allenarsi sugli Este24 che verranno usati come barca monotipo per le sfide in acqua. L’evento di Napoli, il primo patrocinato dalla neonata Lega Italiana Vela, servirà a stilare la prima ranking list nazionale di club (con tanto di serie A e serie B) e a selezionare i migliori club che ci rappresenteranno alla Champions League internazionale di vela a Porto Cervo, dal 18 al 20 settembre.

sailing-champions-league-1024x461TANTI NOMI IMPORTANTI
Per la “prima” i club sono 21, i nomi sono tanti e importanti. Matteo Ivaldi sarà al timone del Club Canottieri Roggero di Lauria insieme ad un terzetto di top sailor capitanati da Gabriele Bruni. Il ravennate è sicuramente tra quelli da tenere d’occhio, insieme ai triestini dello Yacht Club Adriaco Furio Benussi e Andrea Micalli. Alessandro Bonifacio, Mauro Parladori e il Presidente della Società Velica di Barcola e Grignano Mitja Gialuz faranno parte dell’altra compagine triestina. Per Civitanova, Giacomo Sabbatini guiderà un gruppo molto affiatato, così come per L’Aeronautica Militare Giancarlo Simeoli, velista a tutto tondo con un passato sulla classe Este 24. Il Circolo Canottieri Aniene, capitanato da Alessandro M. Rinaldi, cederà il timone a Samuele Nicolettis che insieme al terzetto Matteo Aglietti, Matteo Mason e Diego Battisti formano un altro gruppo esperto di questo monotipo. Come dimenticare il fuoriclasse del circolo ospitante, Massimiliano Cappa, altro campione del mondo e già rodato sugli Este. Il Circolo della Vela Bari schiera Paolo Semeraro, velista di fama internazionale. Il Circolo Nautico e della Vela Argentario schiera al timone Edoardo Mancinelli Scotti, lo Yacht Club Italiano, capitanato da Enrico Isenburg schiererà al timone Giulio Desiderato. Negli altri team non mancano di certo elementi di grande esperienza o giovani che già sui monotipi vantano risultati importanti.

A QUESTO LINK TUTTI GLI EQUIPAGGI

A CONTATTO CON LA GENTE
Il campo di regata sarà posizionato proprio di fonte al Lungomare Nazario Sauro di Napoli, una tribuna naturale dalla quale gli spettatori potranno godersi uno spettacolo velico unico, con i sfavillanti gennaker DHL gonfi di brezza, con il Vesuvio e Capri a far da sfondo.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Torna su

Registrati



Accedi