Sebastien Roubinet, il marinaio che conquistò il Grande Nord

Ape_roubinetA volte i grandi avventurieri, quelli capaci di andare oltre i limiti umani, rimangono sconosciuti al mondo. Se il circolo polare artico non è il vostro pallino, difficilmente avrete sentito parlare di Sebastien Roubinet. Eppure il trentaquattrenne francese è oggi considerato uno dei più folli e geniali navigatori estremi del mondo, come ha svelato il sito Cultura Marinara, capace di essere al contempo marinaio, progettista, costruttore e… visionario.

PER PRIMO ATTRAVERSO IL PASSAGGIO A NORD OVEST
RoubinetUna passione, quella per il freddo e le navigazioni al limite, che risale ai quattordici anni, quando il giovane Sebastien naviga due mesi in solitario lungo le coste norvegesi e svedesi. Dopo una partecipazione alla Mini Transat e un imbarco come secondo sulla mitica Tara, progetta e costruisce (è il 2006) il catamarano di sette metri e mezzo “Babouche”, un incrocio tra una barca e una slitta. Obiettivo: essere il primo uomo a superare il Passaggio a Nord Ovest esclusivamente a vela. Missione compiuta: Roubinet salpa da Anchorage (Alaska) nel maggio del 2007 e tre mesi più tardi raggiunge le coste della Groenlandia.
Voie-du-pole-3

UN SOGNO CHIAMATO POLO NORD
Il marinaio francese si è poi lanciato alla conquista del Polo Nord, sempre rigorosamente a vela. Dopo un primo fallimento, Roubinet costruisce nel 2013 un nuovo catamarano, il “Babouchka”, in carbonio e dotato di pannelli solari. Partito da Barrow, in Alaska, il viaggio prosegue bene per i primi due mesi, grazie a condizioni climatiche favorevoli. A circa cento miglia dal Polo Nord, però, il meteo cambia bruscamente e Roubinet (che affronta questa sfida in coppia con Rodolpe André) è costretto a rinunciare e a chiedere soccorso a una rompighiaccio russa. Oggi Roubinet sta cercando di reperire i fondi per ritentare l’impresa. Scommettiamo che troverà il modo di ripartire?
Image: -


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Torna su