developed and seo specialist Franco Danese

Azzurra, è “buona la prima” a Palma

VELA Cup: è questa la vela che vogliamo!!
4 maggio 2015
I cervelli si sfidano… a colpi di Mini 6.50
5 maggio 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata 2015-05-04 a 10.22.08È una grande Azzurra a Palma di Mallorca! Il nuovo TP52 in forza allo Yacht Club Costa Smeralda (realizzato di recente nei cantieri King Marine di Valencia) ha trionfato nella sua classe alla Gaastra Palmavela, manifestazione di apertura della stagione dei Wally, Maxi, TP52 e altura in Mediterraneo.

SIAMO SOLO AGLI INIZI
Vasco Vascotto e compagni hanno vinto il test event in vista della stagione 2015 (che inizierà a Valencia dal 19 al 23 maggio, con la prima tappa delle 52 Super Series): “Non era questa la regata che dovevamo vincere”, ha dichiarato Vascotto, “ma non voglio certo nascondere la contentezza per il risultato. Mi pare che stia andando tutto al meglio, tanto la nuova barca quanto l’equipaggio, ma il risultato di oggi è per noi il punto di partenza per migliorare ancora, siamo consapevoli di dover fare dei passi avanti, la concorrenza nella 52 Super Series è molto agguerrita”. La classifica finale vede Azzurra davanti ai rivali di sempre di Quantum Racing e Interlodge. Quarto posto per Alegre. Nelle altre classi, è da segnalare la vittoria del Tp52 italiano Airis di Cesare Bressan nella ORC 0.

LE ALTRE DICHIARAZIONI
Riccardo Bonadeo, Commodoro dello Yacht Club Costa Smeralda: “Chi ben comincia… recita l’adagio! Certamente la partecipazione di Azzurra a PalmaVela era funzionale alla preparazione per la 52 Super Series 2015, che vedrà una tappa ospitata da noi a Porto Cervo in giugno, ma vincere all’esordio con una barca nuova non può che essere di buon auspicio. Congratulazioni all’equipaggio e un sentito ringraziamento alla famiglia Roemmers, nostri soci e armatori di Azzurra”.

Guillermo Parada, skipper: “Abbiamo avuto una buona settimana e siamo contenti, soprattutto per la consapevolezza di aver fatto un buon lavoro di messa a punto, provando molte cose nuove. Vincere all’esordio con una nuova barca è sempre un bel modo di battezzarla, ma la cosa più importante è l’aver fatto molte delle cose presenti nella nostra lunga lista. Tante altre ne rimangono e staremo ancora qui a Palma a lavorare nei prossimi giorni”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi