developed and seo specialist Franco Danese

Zadro: passione, tradizione e innovazione al VELAFestival

Elvstrom Sails in mostra al VELAFestival
20 aprile 2015
Matteo Miceli sarà protagonista al VELAFestival, venite a conoscerlo!
20 aprile 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Immagine 10Dovete cambiare le vele della vostra barca? Fate un salto al VELAFestival, dove troverete le migliori velerie: tra di loro Zadro Sails, un marchio storico della vela italiana. Guidata da Alzo Zadro, l’azienda produce vele di ogni tipo, da quelle per le derive a quelle da crociera per cabinati, fino ad arrivare ai giochi di vele “top-level” da regata in materiali esotici e agli accessori. La storia di Zadro è molto interessante, ripercorriamola.

UNA DELLE VELERIE PIU’ ANTICHE D’ITALIA
Nel diciasettesimo secolo a Trieste esistevano 40 velerie che servivano i bastimenti a vela. L’avvento della propulsione a motore operò una rivoluzione nel settore e solo i migliori resistettero. Tra i collaboratori di questi velai Ernesto Zadro, rendendosi conto che si stava aprendo il mercato delle vele per yachts, apre nel 1917 la propria veleria. I risultati della sua esperienza unita allo studio dell’aerodinamica portano subito il nome Zadro sui campi di regata. A partire dalle olimpiadi dello Zuidersee, Nordio, De Manincor, Nadali, Straulino, Rode, Cosentino, Sorrentino, Peijtel e tanti altri nomi famosi, riportano vittorie in campionati Italiani, Turchi, Austriaci, Francesi, Europei e prove olimpiche. Le ordinazioni arrivano da tutta Europa ed a Ernesto Senior si affianca il figlio Ernesto Jr. presente sui campi di regata. Dopo la seconda guerra mondiale la Zadro s’impegna sugli Yachts di classe C e su tutte le classi metriche. Alla fine degli anni ‘60 nasce lo IOR che non li coglie impreparati, segnando anche l’arrivo in veleria di Aldo (la terza generazione) e dalle derive arrivano altri allori.

I PRIMI A SPERIMENTARE IL MYLAR/KEVLAR
Sono stati i primi velai italiani a sperimentare il MYLAR KEVLAR (1981 !) e tra i primi ad utilizzare l’informatica in veleria. Oggi, come nel 1917, lavorano senza limiti ben precisi tra vita privata e professionale ma il rapporto con la clientela (diportista o regatante) è estremamente diretto. Sono un’azienda “umana” legata sicuramente alle tecnologie più attuali (da anni utilizzano la progettazione computerizzata unita ad un sofisticato software di simulazione e naturalmente il taglio automatizzato) ma non dimenticano le origini ed ancora oggi ripropongono i vecchi tagli assieme a rifiniture in stile per il settore barche d’epoca. Come riconoscimento, nel 2002, ricevono l’OSCAR DELLA VELA come migliori velai italiani. Per restare fedeli alla TRADIZIONE NEL PROGRESSO, nel 2002 arriva in veleria dopo aver fatto ulteriore esperienza presso un importante veleria americana, il nipote Federico (la quarta generazione di velai, oggi impegnato sempre più spesso sui campi di regata) e nel 2003 inaugurano, a Torviscosa (UD), una nuova sede più centrale per il loro mercato, ma il modo di lavorare, la concretezza e la serietà nel proporvi un prodotto valido rimangono le stesse.

TRADIZIONE & INNOVAZIONE
Da anni la progettazione è totalmente computerizzata, avvalendosi anche della collaborazione con alcuni architetti navali, i progetti vengono analizzati anche con software specializzati e testati, il taglio è automatizzato garantendo così la massima precisione
. Per la lavorazione vengono utilizzate macchine da cucire industriali, che unite al preassemblaggio con adesivo offrono un ottimo risultato di costruzione consentendo di affrontare con facilità anche vele per grandi imbarcazioni. I materiali utilizzati sono dei produttori più importanti a livello internazionale, garantendo così un altro passo nella qualità. Ogni cambiamento al loro modo di lavorare o alla normale produzione viene collaudato a lungo prima di diventare di routine. Con varie soluzioni di costruzione accontentano sia i crocieristi che i regatanti ed anche chi vuole affrontare mari più lontani ed impegnativi. Naturalmente producono anche vele per derive, costruite sia in versione diporto che in versione regata, e nello stesso modo producono vele per classi MONOTIPO. Con la stessa attenzione forniscono anche una linea di ACCESSORI. A partire dagli avvolgifiocchi, per continuare con i Copriranda (anche nella versione Lazy bag per rande steccate) ed i Coprifiocchi, costruiti tutti con materiali resistenti ai raggi UVA, ed ancora Easy Spi, la loro calza lancia spi o il Takewind per arieggiare la Vs. barca o i tendalini da sole e le coperture invernali senza dimenticare i piccoli particolari come Drizze, Scotte, Bozzelli ed attrezzature di coperta… Inoltre per coccolare la vs. barca i servizi di manutenzione – revisione – riparazione e lavaggio vele. Il loro mestiere è aiutarti ad andare per mare, a vela.

www.zadro.it

Indirizzo   Via Dell’ Industria, 2/B
33050 Torviscosa (UD) – Italia
Tel. 0039 0431 92200 – Fax 0039 0431 929436

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fai il bordo giusto, iscriviti!

La newsletter più completa per il mondo della vela