developed and seo specialist Franco Danese

VIDEO Lo spettacolare assemblaggio scafo-coperta di Banque Populaire VIII

Volvo Ocean Race, sulla rotta di Capo Horn
18 marzo 2015
Top Yacht Design, il mondo degli yacht allarga gli orizzonti
18 marzo 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Nasce appositamente per vincere il Vendée Globe (la prossima edizione partirà il 16 novembre 2016) il nuovo Imoca 60 Banque Populaire VIII (lungo 18,28 metri e largo 5,80), che sarà condotto da Armel Le Cleac’h.

GUARDA IL TIME-LAPSE DELL’ASSEMBLAGGIO SCAFO-COPERTA

Lo studio VPLP ha lavorato partendo dalle rotte che hanno portato alla vittoria nell’ultima edizione François Gabart. “Piuttosto che cercare la polivalenza, abbiamo optato per una barca capace di ottenere guadagni di tempo importanti il 60% del tempo e di perdere poco in un altro 20%”, ha dichiarato Vincent Lauriot-Prevost. Per riuscirci si è optato su un baglio voluminoso, una carena potente e un momento raddrizzante molto elevato.

BPVIII - 003 jbepron.comI FOIL LATERALI SONO REALTA’
Se ne parlava da un po’ (vedi Giornale della Vela dicembre-gennaio 2014, pag. 38), adesso una modifica al regolamento consente di utilizzare i foil sugli Imoca 60. Non immaginate barche che volano nel mezzo dell’oceano come fanno i multiscafi di Coppa America. In questo caso i foil saranno laterali, una sorta di semifoiling, che servirà per sollevare leggermente lo scafo a determinate velocità. Una navigazione che dunque non sarà più potente, ma più leggera. Il risultato che si vuole ottenere? Lo stesso, guadagnare ancora velocità. Una messa a punto molto complicata per i progettisti, che l’hanno sperimentata su un Mini 6.50 per quasi tutto il 2014. Banque Populaire VIII è atteso in acqua nel mese di aprile, per poi iniziare subito la messa a punto. La prima grande sfida sarà al Fastnet
nel mese di agosto. www.voile.banquepopulaire.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi