Al museo d'arte contemporanea? Ci vado con la maschera!

mumart
Stanchi dei soliti allestimenti delle mostre d’arte contemporanea? Visitate il MuMart (Museo Marittimo d’Arte) di Golfo Aranci (Olbia)
: dovrete munirvi di pinne, maschera, muta e bombole. Si tratta infatti del primo museo istituzionale d’arte contemporanea sommerso nel fondale marino.

GUARDA IL VIDEO

IN FONDO AL MAR… GRANDI ARTISTI
Non ci sono muri, l’unica delimitazione è data dalle reti, che racchiudono uno spazio in cui fauna e flora marina si combinano con le opere d’arte per far vivere al visitatore un’esperienza unica e indimenticabile. Ancorate sul fondo, fra i 4 e 7 metri, ci sono le installazioni di 14 artisti contemporanei di fama internazionale (Angi, Boero, Bricalli, Cardillo, Carloni, Chapalain, Ciccobelli, Cogorno, Kosice, Mustica, Nussbuam, Patterson, Polesello, Sturla). Le opere, tutte statue raffiguranti soggetti legati al mondo marino, sono posizionate sul prezioso fondale marino seguendo la forma elicoidale per ricordare quella della conchiglia.

CERNIE E ORATE A FARVI DA GUIDA
Il museo è inserito in un vero e proprio acquario che ospita pesci di grandi dimensioni solitamente presenti nei fondali dei nostri mari: cernie, orate, razze, ricciole che arricchiranno la visita in un connubio perfetto tra mare e arte. Questo innovativo spazio espositivo subacqueo nasce come museo pubblico donato al Comune di Golfo Aranci dall’architetto Lucio Micheletti ed è vincitore nel 2012 di un premio speciale ai GrandesignEtico International Award.

IL SOTTOMARINO MIZAR
A completare questo scenario suggestivo c’è il sottomarino Mizar, un semi sommergibile che rende l’esperienza direttamente fruibile al pubblico. A bordo di questo “yellow submarine” è infatti possibile vivere un’esperienza davvero unica grazie agli oblò presenti sul fondo che renderanno la visita al MuMart intensa ed emozionante. Oltre che a bordo del sottomarino, è possibile visitare il MuMart immergendosi con i diving presenti in zona o praticando lo snorkeling. Il museo presenta quindi la possibilità di essere visitato in molteplici modi, accontentando passioni e gusti diversi e offrendo un punto di vista sempre nuovo e coinvolgente.

www.golfoaranciturismo.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

4 commenti su “Al museo d'arte contemporanea? Ci vado con la maschera!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

VIDEO Un rientro in porto da leoni

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Un

Nove mete dove navigare almeno una volta nella vita

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Stanchi

Torna su