developed and seo specialist Franco Danese

Velista dell'Anno, ecco come sta andando

NavNet TZTouch2, Furuno riesce ancora a migliorarsi
9 marzo 2015
L'ILCA dice NO alla nuova Associazione Laser. Che pasticcio!
9 marzo 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

foto-velista-anno1Vi state scatenando anche nella seconda fase di votazioni del Velista dell’Anno. Sono già 2000 quelli che hanno votato in questa tornata, con la quale la rosa dei candidati si restringerà da 52 a 25. Vi ricordiamo che c’è tempo per esprimere la vostra preferenza fino alla mezzanotte del 15 marzo. Al link sottostante potrete votare, intanto vediamo come sta andando.

CLICCA QUI PER VOTARE IL TUO VELISTA DELL’ANNO

COME STANNO ANDANDO LE VOTAZIONI
Roberto Tomasini Grinover, armatore della serie di barche Robertissima (Melges 32 al Judel Vroljik 72, ex Ran 2) è nuovamente in testa. Il friulano aveva fatto incetta di voti anche durante la prima fase di votazioni. Subito dietro, per adesso, il Sangermani del 1967 Samurai di Luigi Pavese, anch’esso tra i candidati più votati della prima tornata. Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, fenomeni del Nacra 17, primi nella ranking list mondiale di classe e concreta speranza di medaglia in vista di Rio 2016, occupano la terza posizione. Proprio come il loro modo di regatare: sono partiti conservativi (nella prima fase si sono limitati a vagare intorno al 20° posto) salvo poi carburare come un turbodiesel e balzare in vetta. Segue Il Moro di Venezia I, Matteo Miceli, che attualmente è in giro per il mondo con il suo Class 40 a impatto zero, l’atleta paralimpico Antonio Squizzato e l’armatore di Low Noise Giuseppe Giuffré, vincitore di Mondiale e Europeo ORC.

2 Comments

  1. ciccio rossi ha detto:

    peccato che non ricevo la mail di conferma per il voto !
    è mica tutto una bufala ????

  2. ciccio rossi ha detto:

    io non ho mai scritto un altro commento !!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi