developed and seo specialist Franco Danese

È questa la fine che si merita una barca mitica come Black Swan?

Velista dell'Anno, tocca di nuovo a voi! Si rivota dal 4 marzo!
27 febbraio 2015
Volvo Ocean Race, si sono svegliati gli spagnoli!
28 febbraio 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

4380176_20130607014934371_1_XLARGEDa quando il suo armatore, Amadeo Matacena, ex deputato di Forza Italia scappato a Dubai per fuggire dai guai giudiziari che lo coinvolgevano (condannato in via definitiva per concorso esterno in associazione mafiosa), il suo Black Swan, uno storico ketch ottocentesco di 40 metri, sta marcendo ai cantieri Valdettaro di La Spezia, in attesa di qualcuno che se ne prenda cura.

4506064_20131107014706652_1_XLARGE

Questa è la fine a cui è destinato questo splendido Camper&Nicholson del 1898? Nato con il nome di Brynhild in Inghilterra più di cento anni fa, la barca di famiglia “dell’onorevole”, è stata abbandonata ed è al momento in vendita per 900.000 euro. Una cifra certo alta, ma quasi irrisoria se si pensa alla storia di questo ketch che ha più di cento anni di vita, nato come yawl aurico, poi diventato ketch durante il primo ventennio del Novecento. La barca è a secco da molti anni, a seguito appunto di un lungo contenzioso, e al momento è in carico a una banca che sta cercando di venderla al prezzo poco sopra indicato. Le condizioni attuali dello scafo necessitano di un armatore con un grande cuore e una grande passione, che si faccia carico di quello che sicuramente sarà un lungo restauro: un refitting importante che prevede un controllo dello stato di tutto lo scafo con sostituzione di parte del fasciame, rifacimento della chiglia e sicuramente di tutti gli impianti. Con la speranza che possa tornare al suo armo originale di yawl aurico. L’ultimo refitting risale al 2000 ed è stato portato a termine su progetto dello Studio Faggioni ad opera dei cantieri Beconcini di La Spezia: ha subito un rinnovamento all’intera struttura del ponte, ai motori e a tutte le attrezzature tecniche, elettriche ed idrauliche.
Schermata 2015-02-27 a 11.28.52

Black Swan, letteralmente cigno nero, è costruito in fasciame di teak su ossatura di quercia. Tra il 1902 e il 1904 si è aggiudicato regate come la King’s Cup, la His Majesty Cup, la Squadron King’s Cup e la Town Cup. Tra i suoi nomi del passato anche Swann e Changrilla, ma il colore nero del suo scafo l’ha sempre reso facilmente riconoscibile.

Schermata 2015-02-27 a 11.32.52

DATI TECNICI
Anno costruzione: 1899
Cantiere: Camper&Nicholson
Progetto: Charles E. Nicholson
Lung. f.t.: 33,80 m
Larg.: 6,65 m
Pesc.: 4,07
Disloc.: 135 t
Sup. vel: 621 mq

2 Comments

  1. […] a mobilitare l’azione, significa che hanno raggiunto il loro obiettivo. Vi ricordate l’articolo pubblicato qualche tempo fa sull’abbandono del Black Swan, la barca dell’ex deputato di […]

  2. Angelo Gualeni ha detto:

    Negli anni 70 il B.S. arrivò a Genova con skipper/armatore(?) molto giovane ma competente, penso di etnia israelita. Proveniente dalla Costa d’Avorio (così disse lo skipper) dopo breve sosta per “rimessaggio” ai Valdettaro . Barca regalatagli dal padre e molto malandata. Lui cercava di metterla in ordine e poi fare charter in centro-america. Anzi mi chiese se volevo parteciparvi.Pure Musicista di nome mi sembra Alain Mechulam. Lo accompagnai per i legni da Scorza, per i motori alla Volvo e pure a comprare un organo Emond da mettere a bordo. Fu una comica perché si mise a suonarlo-per provarlo- e talmente bene che la musica attirò nel negozio, creando imbarazzo, gente dalla strada. Mi disse che era il direttore dell’orchestra di Stato della Costa d’Avorio! Parlava correttamente 4/5 lingue ma i conti li faceva in francese. Tipo, per me, unico. Competenze su vele, motore, strutture. Ho un bel ricordo ed ho fatto con lui un giorno di prove in mare. Una barca fantastica, filante, silenziosa. Mi colpì come, Alain, ordinava di drizzare le enormi vele-(che lui aveva indicato come tagliarle ad un “tagliatore” inglese arrivato dall’Inghilterra ed io ero presente)- ad un equipaggio cosmopolita ingaggiato a M.Carlo. Vorrei riincontrarlo l’Alain.
    Questi sono i miei ricordi. Se avessi i “mezzi” concorrerei a salvare il Black Swan.
    Cordialmente,
    Angelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi