developed and seo specialist Franco Danese

Simbo Rig: due fiocchi raddoppiano il vostro divertimento alle portanti

Le superbarche in regata? Ve le potrete godere qui
24 febbraio 2015
VIDEO Esplode l'idraulica e la chiglia si blocca. Soldini out ai Caraibi
25 febbraio 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

110531 570-017 144C’è chi quando naviga in crociera, proprio non ha voglia di issare lo spinnaker. Vuoi perché preferisce navigare più tranquillo senza eccessive preoccupazioni, vuoi perché naviga con un equipaggio inesperto, soprattutto di notte. E allora cosa c’è di meglio di un doppio fiocco per navigare più veloci senza “le scocciature” di uno spinnaker? E’ l’invenzione di Iain Simpson.

110531 570-017 138“E’ innegabile che gli spinnaker colorati siano uno degli aspetti più spettacolari delle barche a vela” – mi racconta Iain – “ma spesso in crociera vengono utilizzati solo in condizioni ideali di mare piatto e vento moderato. Il Simbo Rig (nome abbreviato per “simple bow rig”) permette invece di navigare veloci e in sicurezza anche quando le condizioni meteo-marine diventano impegnative, soprattutto quando si naviga in equipaggio ridotto o con la famiglia”. Ma in cosa consiste questo Simbo Rig? Si tratta di due genoa identici armati su un unica drizza e un unico avvolgitore, entrambi tangonati. Ogni vela ha poi il proprio set di scotte con il suo circuito in coperta.
bolina

COME FUNZIONA IL SIMBO RIG
Quando si naviga di bolina, un fiocco si sovrappone all’altro e non ci sono particolari differenze rispetto a quando si naviga con un solo fiocco. Mentre nelle andature portanti la manovra da eseguire è la seguente: per prima cosa bisogna avvolgere i due genoa e posizionare all’altezza corretta i due “tangoni”, entrambi armati con le scotte delle due vele e alzati fino a che risultino paralleli all’orizzonte e formino un angolo di 90 gradi rispetto al boma: una volta fissati in questo assetto, non saranno necessarie ulteriori modifiche. A questo punto si potrà tornare in pozzetto per “srotolare” i due fiocchi, che si troveranno “tangonati” con le loro scotte per le regolazioni.
dettaglio tangoneI “tangoni” devono essere di lunghezza pari alla metà della base del genoa. La scotta della randa invece, non va lascata troppo (approssimativamente deve formare un angolo di 45 gradi). Una volta che le vele sono in assetto, il vento entrerà prima nella randa, poi girerà intorno all’albero verso il fiocco sopravvento e poi convoglierà in quello sottovento. Per la strambata la manovra si limiterà alla semplice randa, mentre nulla sarà toccato delle vele di prua. Per tornare di bolina, si dovrà mollare il fiocco sopravvento, e sovrapporlo a quello sottovento. E’ consigliabile, nelle andature portanti, navigare con un angolo tra i 150 e i 180 gradi.  In caso il vento aumenti, niente panico, niente ammainate in emergenza come quando si naviga sotto spinnaker: basterà rollare tutto o in parte il Simbo Rig.
fiocchi sovrapposti
Una sola persona è in grado, senza problemi, di gestire il Simbo Rig dal pozzetto: l’unico momento in cui si deve andare all’albero è quando si alzano i due tangoni che possono rimanere in posizione fino a un angolo apparente di 60 gradi.

110601 570-017 144

CHI E’ IAIN SIMPSON
Negli ultimi 13 anni Iain Simpson, con sua moglie Jan, ha testato il Simbo Rig durante sei traversate atlantiche macinando più di 30.000 miglia a bordo di scafi svedesi del cantiere Najad. Iain Simpson naviga da più di 60 anni, sale la prima volta in barca nel 1950 su un cutter Camper&Nicholson di suo padre.

www.rhbell.com/simbo

 

2 Comments

  1. […] nostro articolo riguardante il Simbo Rig ideato da Iain Simpson, un doppio fiocco simmetrico, ha dato il via a un acceso dibattito in rete. […]

  2. […] nostro articolo riguardante il Simbo Rig ideato da Iain Simpson, un doppio fiocco simmetrico, ha dato il via a un acceso dibattito in rete. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi