developed and seo specialist Franco Danese

Panerai Transat Classique 2015, Altair regina dell'Oceano

Velista dell’Anno TAG Heuer 2015: vi sveliamo i nomi dei progettisti in gara
22 gennaio 2015
Salone di Genova e UCINA, si va verso un "Albertoni tris"?
23 gennaio 2015

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata 2015-01-22 a 10.58.17Una traversata atlantica da Lanzarote, nelle Canarie, fino a Fort-de-France, in Martinica. Tremila miglia. Non a bordo di moderni cruiser o bolidi oceanici, ma di splendide regine del mare. Questa, in breve, è la Panerai Transat Classique, giunta alla terza edizione (dopo quelle del 2008 e 2012), che visto schierate sulla linea di partenza dieci barche classiche.

paneraiLE DIECI SIGNORE DELL’OCEANO
Queste le protagoniste della regata: Adventuress, lo schooner aurico varato nel 1924 presso i cantieri Fife a Fairlie, in Scozia, ora proprietà del turco-americano Victor Janovich; Altair, una delle più belle golette, sempre di Fife, nata nel 1931; Amazon, uno yawl marconi di 22 metri di Camper & Nicholson realizzato nel 1971 su progetto di Sparkman & Stephens, habitué delle regate lunghe; un altro yawl marconi, questa volta progettato e realizzato dai Simms Brothers a New York nel 1948, Argyll; Corto, uno sloop bermudiano di 13 metri in vetroresina del 1970, firmato Dick Carter; Desiderata, ketch del 1975 progettato da John G. Alden; Faiaoahe, un new classic in alluminio di 25 metri del 2006 (varato dai cantieri francesi Alu Marine); Gweneven, Swan 38 del 1975 (progetto di Olin Stephens); The Blue Peter, cutter marconi di 19,65 metri costruito dagli inglesi di King & Son nel 1930 su progetto di Alfred Mylne e Vagabundo II, 14 metri disegnato da Gérman Frers Senior nel 1945 e costruito nei cantieri sudafricani di Domingo Catani, realizzato in legni esotici.

Schermata 2015-01-22 a 10.57.11ALTAIR LA PIU’ VELOCE
Alla fine l’ha spuntata Altair, vincitrice in tempo reale. Una barca del 1931 ha completato il percorso in 13 giorni, 3 ore, 12 minuti e 53 secondi, a una velocità media di 8,8 nodi. Al momento in cui scriviamo (giovedì 22 gennaio) è l’unica barca arrivata anche se mancano un pugno di miglia al secondo yacht, lo yawl Amazon, mentre a circa 100 miglia si trova Argyll.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi