Brenta, per chi non si accontenta: ecco il nuovo 80 piedi

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

imageQuando un pool di professionisti “top level” collabora alla realizzazione di un’imbarcazione, le probabilità che ne venga fuori una barca dei sogni sono alte. Come nel caso del nuovo Brenta 80 DC: la costruzione sarà affidata al cantiere di Michael Schmidt, mentre il progetto è firmato da Lorenzo Argento di Brenta Designs in collaborazione con l’archistar di fama mondiale David Chipperfield.

ZERO COSTRIZIONI
“Ben conosco il mondo dell’industria nautica”, ha detto Schmidt, che è da 40 anni nel settore, “e dei crismi da rispettare quando si costruisce una barca. Ma questa volta stiamo realizzando un progetto senza costrizioni, bello e che mi piace. Lo voglio semplice, funzionale e veloce. Un legame speciale tra classico e moderno”. Il Brenta 80 DC sarà il primo di una serie di luxury yachts che la neonata Michael Schmidt Yachtbau ha in programma.

imageUN BLUEWATER TRA IL CLASSICO E IL MODERNO
L’80 piedi unirà le ultime tecnologie in fatto di carbonio con design “artigianale” e carpenteria nautica vecchio stile. L’imbarcazione è in costruzione a Greifswald, in Germania, sul mar Baltico. Brenta ha invece curato le linee esterne mentre l’inglese Chipperfield (che possiede un Brenta 42) si è occupato degli interni. L’idea è quella di creare un bluewater altamente performante ma confortevole, improntato all’easy sailing: “La fibra di carbonio ci garantirà un dislocamento molto basso”. Cosa ne pensate?

imageSCHEDA TECNICA
Lunghezza fuori tutto 23,99 m
Lunghezza al galleggiamento 21,75 m
Baglio max 6,00 m
Pescaggio a chiglia fissa 3,50 m
Dislocamento 30,9 t
Sup. randa 188 mq
Fiocco autovirante 118 mq
Code 0 230 mq
Gennaker 403 mq
Motorizzazione Yanmar 4LHA-STP 3.5L 4-Zyl (240 CV)
Serbatoio carburante 900 l
Serbatoi acqua 900 l

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

I migliori catamarani del 2024 per gli americani sono questi

Lo scorso 3 aprile durante l’International Multihull Boat Show allestito a La Grande Motte, in Francia, si è tenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Multihull of the Year” organizzato in collaborazione con la rivista statunitense Multihulls World. Negli ultimi

Registrati



Accedi