developed and seo specialist Franco Danese

Sydney Hobart al via: 118 barche e… due italiani. Forza ragazzi!

BEST OF 2014. A bordo con il tuo tablet tuttofare
25 dicembre 2014
BEST OF 2014 – Che spettacolo il contest Instagram, grazie a tutti voi!
26 dicembre 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Sydney-Hobart

Alla settantesima edizione della Sydney Hobart,la grande classica di 630 miglia australiana (da Sydney a Hobart, in Tasmania, passando per lo stretto di Bass, quasi sempre in condizioni meteo imegnative) con partenza quest’oggi, parteciperà il numero record di 118 imbarcazioni. E sarà affollata anche la categoria degli IRC Supermaxi, ovvero quella riservata ai 100 piedi (30,48 metri), di cui vi abbiamo già parlato approfonditamente in questo articolo.

SIMEOLIInvece oggi approfittiamo per fare gli auguri agli italiani che partecipano a quella che viene considerata da tutti la regata più bella del mondo nell’emisfero australe. In primis a Giancarlo Simeoli, atleta del centro sportivo dell’Aeronautica Militare, che di recente ha partecipato alla prima, fortunata edizione della Roma Per Uno e che ora si prepara alla Sydney Hobart, imbarcato a bordo di Brindabella, il Jutson 80 di Jim Cooney. Giancarlo sarà l’unico straniero in un equipaggio composto tutto da australiani, e sarà il responsabile incaricato del timone di giorno e scotta randa di notte.

brindabellaSESTA SYDNEY HOBART PER SIMEOLI
Per Simeoli l’edizione della Sydney-Hobart 2014, fa parte di un più vasto programma sportivo che lo porta ad occuparsi delle classi olimpiche dell’Aeronautica Militare fino all’altura internazionale. Il tutto senza oneri economici per la forza armata, per un codice etico voluto dai vertici dell’Aeronautica e condiviso dal navigatore trentino di stanza a Vigna di Valle. “Il sogno che da ragazzo, nato in Trentino, mi ha avvicinato allo sport della vela – commenta Giancarlo – è diventato realtà e da 5 anni si ripete e rinnova la sua sfida nell’oceano del sud Australia. Un totale di 4 regate finite e 1 Dnf, per la rottura della randa. All’attivo ho anche una vittoria di classe in Divisione 1. Il progetto iniziato 6 anni fa, con la difficoltà di iscrivere una barca tutta italiana, mi ha fatto capire che sarebbe stata una sfida da subito difficile. Mi sono anche trovato ad essere l’unico italiano che partecipava a questa affascinante regata. Sarà il 70° anniversario della manifestazione e noi festeggeremo i 21 anni di Brindabella, gloriosa barca che ha anche il suo record overall alla Hobart in 1 giorno, 20 ore, 46 minuti e 33 secondi”.

Mongelli_181011_ZGNMONGELLI SULL’EX GROUPAMA
Non ci sarà solo Simeoli, quest’anno. A tenere alti i colori italiani anche Francesco Mongelli (41 anni, romano) a bordo del VOR70 Giacomo (ex Groupama, vincitore dell’edizione 2012 della Volvo Ocean Race), di proprietà dell’armatore neozelandese Jim Delegat. Mongelli, nel ruolo di navigatore, avrà il delicato compito di gestire tutti gli aspetti relativi alla scelta della miglior rotta in relazione alle condizioni meteo.

VOR70_GiacomoSua anche la responsabilità dell’analisi in tempo reale delle performance dell’imbarcazione e il controllo del corretto funzionamento della strumentazione elettronica, un aspetto cruciale nel corso delle navigazioni oceaniche. A bordo di Giacomo tra gli altri anche Cameron Dunn (ex di Mascalzone Latino). Dell’equipaggio fanno parte 20 velisti che in totale collezionano ben 46 partecipazioni alla Rolex Sydney Hobart Race.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Fai il bordo giusto, iscriviti!

La newsletter più completa per il mondo della vela