developed and seo specialist Franco Danese

Rotta a sud: cinque marina dove portare la barca

Due nuovi dealer italiani per Bavaria Catamarans
19 dicembre 2014
Sydney Hobart, ovvero la sfida dei giganti
19 dicembre 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Schermata 2014-12-18 a 17.18.45
E’ la tendenza di queste ultime stagioni: spostare la barca dal solito porto per trasferirla in un marina diverso, dove tenerla magari un paio d’anni per poi spostarla nuovamente e poter così navigare ogni volta in “acque nuove”
. Una tendenza favorita, lungo le coste italiane, dalla crescita numerica dei marina nel Sud e nelle principali isole. Ma anche dai sempre più numerosi voli low cost che collegano le città del nord Italia a quelle meridionali. Fate due conti: oggi è possibile volare da Bergamo o Malpensa in Sicilia con poco più di venti euro… Vi diamo qui cinque “assaggi” di possibili mete per la vostra prossima stagione!

marina di cala del sole1. MARINA DI CALA DEL SOLE – SICILIA
Questo marina moderno sta per compiere quattro anni ed entro il 2015 arriverà a contare ben 1500 posti barca per scafi da quattro a settanta metri di lunghezza. Le imbarcazioni fino a ventidue metri trovano posto nei pontili galleggianti di ultima generazione, mentre a riva è stata realizzata una banchina destinata esclusivamente ai grandi yacht. Notevoli i pescaggi (da quattro a sei metri) che insieme agli ampi canali facilitano le manovre. Costruito con materiali ecocompatibili, il Marina di Cala del Sole può contare anche su un suggestivo lungomare tra giardini, fontane, tre aree dedicate allo shopping, ai servizi e all’intrattenimento. Dove navigare: oltre alle bellezze della costa siciliana, il Marina di Cala del Sole è a sole 69 miglia da Malta. www.marinadicaladelsole.it

cala dei sardi nuova2. CALA DEI SARDI – SARDEGNA
Nel nord della Sardegna, più precisamente nel Golfo di Cugnana, tra Porto Rotondo e Portisco, si trova questo marina nato nel 2010, che spicca tra le altre cose per essere il più grande approdo eco-compatibile dell’isola. In quest’ottica va vista la scelta dei pontili formati da moduli galleggianti breakwater, che smorzano il moto ondoso garantendo stabilità senza rovinare il fondale. Discorso ecologico a parte, si tratta di un marina ben protetto dai venti che arrivano dal secondo, terzo e quarto quadrante. I posti barca disponibili sono centoquaranta da sei a sessanta metri e troviamo qui un pescaggio (6,8 metri) di tutto rispetto. Dove navigare: avete a disposizione tutta la costa settentrionale della Sardegna, compreso l’Arcipelago della Maddalena. www.caladeisardi.it

Cala Ponte3. CALA PONTE MARINA – PUGLIA
Ci troviamo qui a Polignano a mare, in un nuovo marina che dispone di 318 posti barca da cinque a venticinque metri, in un ambiente che prevede la realizzazione di una struttura alberghiera e di un Mall con esercizi commerciali e servizi portuali. La profondità massima del porto è di quattro metri e mezzo. Dove navigare: Costa pugliese a parte, la Croazia è a poco più cento miglia, mentre Corfù a circa 150. www.calaponte.com

1932238_1410404512542337_1062557741_n4. MARINA D’ARECHI – CAMPANIA
Sono mille i posti barca per scafi da dieci a cento metri di lunghezza in questo grande porto di Salerno, che può contare anche su un pescaggio minimo di tre metri e mezzo (ma arriva fino a sette). L’area attrezzata è di settemila metri quadri, e vi troviamo un travel lift da oltre duecento tonnellate, capace di movimentare yacht fino a quaranta metri di lunghezza: dagli interventi di pulizia alle riparazioni ordinarie e straordinarie, grazie a un’officina specializzata, fissa e mobile, che garantisce tutti i servizi di manutenzione a mare e a terra. Il Port Village è poi il cuore pulsante del Marina D’Arechi, un vero e proprio “villaggio” elegante sul bordo del mare. Dove navigare: Bastano otto miglia per arrivare ad Amalfi, senza dimenticare Positano, Capri o, a sud, Palinuro. www.marinadarechi.com

Schermata 2014-11-03 a 11.59.345. MARINA SVEVA – MOLISE
Si trova in provincia di Campobasso questo nuovissimo porto dotato di circa quattrocentocinquanta posti per barche da sei a trenta metri. Le profondità variano da due a quattro metri in tutto lo specchio acqueo di oltre sessantamila metri quadri. Le strutture tecniche consentono alaggio e varo per scafi fino a settanta tonnellate di peso e ci sono spazi destinati anche al rimessaggio a secco. Interessante ed ecologico il sofisticato impianto di depurazione delle acque. Dove navigare: Tappa obbligata, salpando dal Marina Sveva, non possono che essere le splendide isole Tremiti. www.marinasveva.com

1 Comment

  1. home decor ideas ha detto:

    I do consider all of the ideas you have presented on your post. They’re really convincing and can certainly work. Still, the posts are too quick for starters. Could you please prolong them a bit from next time? Thank you for the post.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi