developed and seo specialist Franco Danese

Le “magnifiche sei” secondo Cruising World

E’ spagnola la foto dell’anno: e voi, quale preferite?
12 dicembre 2014
Volvo Ocean Race, a Team Brunel la seconda tappa
13 dicembre 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

imageQuali sono le barche dell’anno per la prestigiosa rivista americana Cruising World? Dopo il salone di Annapolis una giuria indipendente si è lanciata in una 10 giorni di prove in mare e ispezioni a bordo delle 19 imbarcazioni “nominate” tra i 32 e i 57 piedi. Dopo i test e un lungo confronto, il Gunboat 55 ha vinto il premio di barca locale dell’anno, mentre il Jeanneau Sun Odyssey 349 si è accaparrato lo stesso riconoscimento ma come imbarcazione importata. Come miglior cruiser di medie dimensioni la palma è andata al Beneteau Oceanis 35, al Salona 44 invece il premio come miglior racer-cruiser. Il Garcia Exploration 45 ha vinto il titolo come miglior barca da crociera sotto i 50 piedi, il Dufour 560 Grand Large sopra i 50 piedi. Scopriamo meglio le vincitrici.

Gunboat 55BARCA LOCALE DELL’ANNO – GUNBOAT 55
Ecco uno dei catamarani abitabili più aggressivi sul mercato. Una caratteristica, quella della sportività, che è insita nel DNA del cantiere fin dai primi modelli. Lo si capisce già solo osservando il profilo degli scafi, particolarmente “spigolosi”. La sovrastruttura vetrata (in parte retraibile quando si naviga col bel tempo) regala alla zona timoneria e al quadrato una luce incredibile. Proprio la posizione della timoneria risulta particolare, al centro della barca e completamente riparata. Dati: lungh. 17,35 m; largh. 7,62 m; pesc. 0,61/2,80 m; disl. 12500 kg. www.gunboat.com

imageBARCA IMPORTATA DELL’ANNO – SUN ODYSSEY 349
Il progetto di Marc Lombard è disponibile con due diversi pescaggi (1,98 o 1,49 metri). Il nuovo Sun Odyssey 349 presenta una linea piuttosto sportiva, caratterizzata da una tuga bassa, dove corrono le manovre, lasciando così sgombri i passavanti. Il cantiere ha scelto in pozzetto due ruote del timone: una scelta volta a rendere più comodo il passaggio tra poppa e pozzetto e che segue le tendenze del momento da parte dei cantieri di tutto il mondo. La scotta randa è rimandata sulla tuga (niente trasto). Il Sun Odyssey 349 è disponibile con due o tre cabine. Nella versione a due cabine, troviamo la classica armatoriale a prua, con una seconda cabina a poppa e il bagno con doccia separata. A separare la cabina di prua dal quadrato dovrebbe essere, stando a indiscrezioni, una porta con doppio battente, una soluzione che aumenta la sensazione di spazio quando si scende sottocoperta. Dati: lungh. 10,34 m; largh. 3,44 m; pesc. 1,98/1,49 m; disl. 5.340 kg. www.jeanneau.com

imageMIGLIOR CRUISER MID-SIZE – OCEANIS 35
Il cantiere francese sta puntando molto su questa nuova filosofia nella sua gamma Oceanis, ovvero creare barche dal layout trasformabile a seconda delle esigenze dell’armatore. Come visto lo scorso anno col suo fratello maggiore (Oceanis 38), anche questo modello è disponibile nelle versioni Daysailer, Weekender e Cruiser, con interni open space o con le classiche cabine. Per quanto riguarda le manovre, il cantiere ha optato per una grande facilità di utilizzo e di gestione anche con un equipaggio ridotto o con poca esperienza. Dati: lungh. 11,50 m; largh. 3,99 m; disl. 6095 kg. www.beneteau.it

salona-44MIGLIOR RACER-CRUISER – SALONA 44
Il Salona 44 raccoglie l’eredità del capostipite Salona 45. Una costruzione che ha posto molta attenzione al rapporto peso piano velico per mantenere intatte le caratteristiche di performance e sicurezza tipiche dei salona. Ampi e confortevoli interni che possono offrire anche 4 cabine e 2 bagni per lunghe navigazioni e crociere in famiglia. Un performance cruiser nato per il mediterraneo che regata in oceano. Dati: lungh. 13,50 m; largh. 4,19 m; pesc. 2,10/2,55 m; disl. 9.300 kg. www.salonaitalia.it

imageMIGLIOR CRUISER FULLSIZE SOTTO i 50′ – GARCIA EXPLORATION 45
L’alluminio la fa da padrone nella costruzione del Garcia Exploration 45, ma quello che colpisce maggiormente è la presenza di una schiuma in polietilene che assicura un notevole isolamento termico e sonoro in ogni condizione. Questo scafo può contare poi su una serie di paratie e portelloni stagni, ad aumentare la sicurezza in caso di urti o ingressi di acqua. Il timoniere ha la possibilità di governare la barca dall’interno grazie alla presenza di una finestratura a 270°. Nella sua progettazione ha messo lo zampino Jimmy Cornell, il papà della ARC. Dati: lungh. 14,88 m; largh. 4,43 m; disl. 14.100 kg. www.sailaway.it – Garcia Italia

imageMIGLIOR CRUISER FULLSIZE SOPRA i 50′ – DUFOUR 560 GL
Lo scafo del cantiere francese, disegnato da Umberto Felci, porta sui suoi 17,15 metri (per 5,05 di larghezza) alcune caratteristiche che hanno decretato il successo del 500, ottimizzandole. Già a prua troviamo una delfiniera fissa, che ingloba il musone dell’ancora e che consente di migliorare le prestazioni con gennaker o code Zero, che qui hanno il loro punto di mura. A poppa ecco invece il grande specchio abbattibile, che nasconde al proprio interno un garage in grado di ospitare un tender senza smontare il fuoribordo, semplicemente sgonfiando la sezione tubolare di prua. In pozzetto non poteva mancare quella “chicca” del barbecue esterno. Il piano velico è semplificato, con la presenza di un fiocco autovirante o un genoa al 107% di sovrapposizione. Gli interni sono modulabili: in particolare colpiscono le molteplici opzioni previste per la cabina armatoriale: con bagno e doccia separato, con un bagno unico e un divano oppure si può optare per “spezzarla” in due cabine. All’estrema prua c’è poi la possibilità di avere la cabina marinaio. Nel complesso, si va da una versione a quattro cabine (più una marinaio) a sole due grandi cabine doppie più quella marinaio. Dati: lungh. 17,15 m; largh. 5,05 m; pesc. 2,50 m; disloc. 17.625 kg; sup. vel. 152,70 mqwww.dufour-yachts.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi