Al salone di Parigi, la regina ha 100 anni di vita

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

Ape_parigiSe le previsioni degli organizzatori del “Salon Nautique International de Paris” (in scena dal 6 al 14 dicembre) vedono agli stand un numero di barche inferiore agli anni scorsi, è vero che hanno puntato molto sui “contrasti” e sulle emozioni. Non mancano tra gli stand della manifestazione parigina gli skipper reduci dalla recente Route du Rhum. Non male incrociare tra una barca e l’altra… Robin Knox-Johnston o Loick Peyron!

Tornando al discorso barche, il CNB 76 è probabilmente il modello più grande mai esposto tra i padiglioni francesi. Parlavamo di contrasti: come definire altrimenti il confronto tra il CNB e l’altra regina del salone, quel Mojito 8.88 appena decretato barca dell’anno Oltralpe. Sono ovviamente presenti i grandi cantieri, da Beneteau e Jeanneau, che giocano in casa (come Allures, Dufour e Archambault per fare qualche nome), ai tedeschi Hanse, Dehler e Bavaria.
Tra i multiscafi, fa il suo esordio ufficiale il Bali 4.2, l’ultimo nato della nuova gamma Catana. Rispetto ai modelli cui il cantiere ci ha abituato in passato, ci troviamo in questo caso di fronte a un catamarano dalle linee più morbide, che sembra concedere di più alla comodità dell’equipaggio. E gli italiani? La nostra bandiera viene tenuta in alto grazie alla presenza del Solaris 37.

LA CHICCA, IL RUNA IV
Runa IV_N Pert
Al salone parigino è esposta quest’anno anche una barca storica, lo splendido Runa IV. Costruito in Danimarca, è il frutto della passione di Yves Carcelle (patron della Louis Vuitton). A quasi cento anni dalla nascita, è stato oggi restaurato grazie a un lavoro di gruppo, che ha visto protagonisti l’architetto François Chevalier (che ha saputo completare i piani mancanti), lo storico Jacques Taglang e Bruno Troublé. Lungo quindici metri e largo 2,44, ha una superficie velica di bolina di circa 78 metri quadri.

UN ASSAGGIO DELLE BARCHE DI PARIGI


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

Ci sono progetti nuovi e ci sono progetti innovativi. Come anche ci sono tutti quei progetti che stanno un po’ a metà, galleggiando nel mezzo, sfiorando l’uno o l’altro limite. E poi c’è il nuovo Neo 570c, che gioca in

Torna su