Loick Peyron, eroe per caso alla Route du Rhum

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

10609502_942938212400509_644932684351430093_n

Il francese Loick Peyron a bordo del maxi trimarano Banque Populaire ha vinto la mitica Rotta del Rhum da Saint-Malo France a Pointe-a-Pitre arrivando alle 4h08’32” locali battendo il record della regata in 7 giorni 15 ore 8 minuti e 32 secondi, dopo 3542 miglia di Oceano Atlantico, migliorando di oltre due ore il primato precedente (7 giorni, 17 ore, 19 minuti e 6 secondi, stabilito nel 2006 da Lionel Lemonchois a bordo di Gitana).

pey 2PEYRON, EROE PER CASO
E pensare che per il vecchio volpone si annunciava una Route du Rhum completamente diversa: Peyron avrebbe dovuto partecipare alla Route du Rhum a bordo della gemella del trimarano Olympus con cui Mike Birch vinse l’edizione del 1978 della regata. Tuttavia il grande velista trentasettenne Armel Le Cleac’h, skipper del maxi trimarano Banque Populaire VII, si infortuna gravemente ad una mano e deve essere sostituito. Al suo posto arriva l’amico più anziano Loïck, 55 anni a dicembre. Per un “volpone” da regata come lui, la possibilità di giocarsi la vittoria su un maxi trimarano si è rivelata probabilmente ben più allettante di una sorta di “rievocazione storica”. D’altronde, nel 2012 a bordo di Banque Populaire V ha vinto il Trofeo Jules Verne (assegnato a chi circumnaviga più velocemente il mondo a vela, indipendentemente dal tipo di barca a vela impiegato: Peyron ci ha messo 45 giorni, 13 ore, 42 minuti e 53 secondi).

pey 3Dietro Peyron, nella categoria Ultime, stanno arrivando in Guadalupa anche Yann Guichard, sul maxi trimarano Spindrift 2 (il vecchio Banque Populaire V, lungo 40 metri e largo 23) e Sebastien Josse, a bordo di Edmond De Rothschild (Multi 70).

CHI E’ LOICK PEYRON
Peyron è uno dei velisti più completi e famosi in Francia: tra i suoi tanti successi, spicca il record assoluto al Fastnet del 2011 su Banque Populaire V (1 giorno, 8 ore, 48 minuti e 46 secondi) e le campagne di America’s Cup a bordo di Alinghi e Artemis oltre che numerosissime regate oceaniche.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

Il team di America’s Cup INEOS Britannia sta attraversando un periodo burrascoso, e non solo sul mare. Dopo un po’ di delusione nelle regate preliminari di America’s Cup, con un ultimo e penultimo posto alle tappe di Vilanova e Jeddah,

Torna su

Registrati



Accedi