L’Antartide di Lara Novak: sei settimane, da Ushuaia al continente di ghiaccio

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

IMG_9281

Probabilmente, se il vostro sogno è quello di fare una crociera in Antartide, contattereste suo padre Skip Novak, che è uno dei massimi esperti al mondo di navigazione tra i ghiacci. Ma ad accompagnarci in questo viaggio di parole, disegni e fotografie sarà Lara Novak, la figlia di Skip, che a undici anni è protagonista di un’avventura nell’estremo sud del mondo, tra i ghiacci dell’Antartide. Sei settimane in barca da Ushuaia alla stazione meteo di Vernadsky, durante le quali ha scritto un diario di bordo che pubblichiamo, insieme alle sue foto e ai suoi disegni. Questa ragazzina undicenne ha qualcosa di speciale, quando aveva solo due anni ha viaggiato con la sua famiglia per due mesi lungo la costa orientale del Sud America, dal Brasile alla Terra del Fuoco, e oggi attraverso i suoi occhi ci porta a navigare con lei dalla punta estrema dell’Argentina, attraverso il canale di Beagle per raggiungere il Passaggio di Drake e arrivare fino ai ghiacci dell’Antartide. Incontreremo foche e pinguini, iceberg che impediscono al Pelagic (la barca di 54 piedi del papà Skip) di avanzare, la famosa armatrice Maria Cristina Rapisardi a bordo del suo Royal Huisman di trenta metri Billy Budd, visiteremo Port Lockroy e la stazione meteo di Vernadsky. “Ho iniziato a scrivere un mio personale diario di bordo” – mi racconta Lara – “perché ho pensato che per molte persone quella che stavo vivendo fosse un’esperienza unica nella vita”. Lascio quindi la parola alle sue pagine.
Trovate l’articolo completo sul numero di febbraio de Il Giornale della Vela
IMG_3167

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su