Speciale Refit #2: tre buone idee per “aggiornare” la vostra barca

VDS-2013-2522

Seconda puntata del nostro appuntamento dedicato al refit: ovvero, come migliorare la barca con alcuni interventi volti a ottimizzarla e migliorarla sia funzionalmente che esteticamente. Nella prima puntata avevamo visto l’elica EWOL che si orienta da sola, la manutenzione di albero e sartie fatta dagli esperti rigger di G&G Rigging e il cantiere nautico Forza7 di Monfalcone che restituisce nuova vita alle barche. Qui sotto trovate i protagonisti della seconda puntata:

Bitta inox 001

LE BITTE AUTOMATICHE AZIONABILI CON IL PIEDE DI SOLIMAR
Solimar, dopo le realizzazioni custom apprezzate sui maxi yachts, ha voluto proporre anche per le piccole imbarcazioni la comodissima bitta pop up cleat azionata da molla a gas. Si apre e si chiude comodamente con la semplice pressione del piede. Pratica e funzionale, è anche bellissima. In caso di necessità, può anche essere azionata manualmente semplicemente sollevandola. Disponibile nella versione da appoggio per coperta o falchetta (installabili facilmente anche in sostituzione di bitte preesistenti) oppure anche nella versione flush deck a scomparsa totale, sono in acciaio inox o alluminio finitura nera. www.solimar.it; info@solimar.it

foto 2

SPECIAL WRAP: LA PELLICOLA PER RIFARE IL LOOK ALLA VOSTRA BARCA
Il Boat Wrapping offre la possibilità di personalizzare e nello stesso momento proteggere la vostra barca. La copertura consiste nel rivestire totalmente o parzialmente lo scafo con pellicole adesive di altissima qualità, specifiche per questa tecnica di rivestimento, attraverso un’applicazione veloce ed economica che va a sostituire laboriosi e costosi lavori di verniciatura. La pellicola installata resiste alle temperature esterne, sia quelle calde estive che quelle fredde invernali, senza subire alcun danno e inoltre è removibile in qualsiasi momento lasciando il colore e la verniciatura originale in perfette condizioni. www.specialwrap.it ; alberto@specialwrap.it.

_vyr_3ebersp22IL RISCALDATORE A GASOLIO EBERSPAECHER AITRONIC
Airtronic
è un riscaldatore ad aria alimentato con il gasolio del motore, che trova facilmente spazio in qualunque gavone: una volta collegato al serbatoio e alla batteria produce calore e lo diffonde sottocoperta. è inoltre previsto un sistema che permette di controllare i sistemi di riscaldamento a distanza attraverso un’applicazione per smartphone che consente di accendere o spegnere la ventilazione o il riscaldamento e di programmare il periodo di funzionamento. La versione da 2 kw consuma un litro di gasolio ogni tre ore. Gli armatori delle barche sportive, inoltre, possono utilizzarlo anche per asciugare le vele tra un bordo e l’altro della regata, convogliando tutta l’aria nel calavele. Chi invece preferisce stare a casa, può usarlo per togliere l’umidità a bordo. www.eberspaecher.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su