Monolitich Millenium: la prima vela fatta in un pezzo unico

_FTO0786A presentarcela durante il salone di Genova è stato il suo “papà”, Marco Holm, amministratore del polo tecnologico Millennium che ha brevettato la rivoluzionaria vela Monolitich Millenium, realizzata cioè in un unico pezzo e composta da fibre splittate (in inglese spread fibers).
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

100% DI TESSUTI UNIDIREZIONALI IN MICROFIBRA
La peculiarità è che questa vela è composta al 100% da tessuti unidirezionali in microfibra che lavorano in modo efficiente su tutta la superficie grazie a dei macchinari che vanno a splittare le fibre dei fili delle vele tradizionali (per esempio quelli costituiti da carbonio o kevlar) trasformandole in micorfibre. Successivamente queste microfibre vengono assemblate da un’altra macchina, attraverso un innovativo processo di pressofusione, in sezioni strutturali che vengono disposte in vari strati, gli uni contingui agli altri,  senza soluzione di continuità da un angolo all’altro della vela. Il risultato è una vela composta al 100% da microfibre che lavorano tutte in modo efficiente su tutta la superficie: non c’è interposizione di fibre che non tengono il carico come il taffetà tra filo e filo. Il risultato pratico è una maggiore tenuta ai carichi e un maggior mantenimento della forma progettata in 3D dal disegnatore rispetto a qualsiasi altra tecnologia esistente. Le  vele Millenium quindi, grazie all’ausilio di forni in ceramica/carbonio e sacchi a vuoto con cui è possibile raggiungere pressioni e temperaure mai utilizzate prima per la costruzione di una vela in un unico pezzo “pressofuso”, uniscono leggerezza e durabilità.

www.milleniumtech.it


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

sostenibilità

L’abuso della parola sostenibilità nel mondo della nautica

Siamo usciti dai saloni nautici di Cannes e Genova ubriachi di sostenibilità. Sembra, quest’anno, la parola magica da inserire nella comunicazione di ogni cantiere. Va bene, è il tema del momento complice la situazione mondiale. Ma andiamoci piano a sbandierare

Torna su