developed and seo specialist Franco Danese

Il crash di Bourgnon sulle coste dello Sri Lanka. Lo svizzero cade e prova a rialzarsi

Monolitich Millenium: la prima vela fatta in un pezzo unico
29 ottobre 2014
Rotta verso la fine del mondo: l’arcipelago delle Svalbard
30 ottobre 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

bourgnonVedete quest’ammasso di vetroresina? Altro non è che il catamarano di 6,20 m non abitabile con cui lo svizzero Yvan Bourgnon si era lanciato il 5 ottobre 2013 nel giro del mondo in solitario, partendo da Les Sables d’Olonne (Bretagna). Purtroppo, a poche miglia dalla conclusione del suo viaggio, il catamarano ha fatto una brutta fine in Sri Lanka a inizio agosto.

bourgnon“Quando stavo per raggiungere le coste – racconta Yvan – il vento era diminuito e ho pensato di piazzare il pilota automatico per riposarmi un po’, puntando la prua al largo. Mi sono svegliato quando sono stato letteralmente strappato da bordo dalle onde e mi son ritrovato in acqua, in un luogo pieno di rocce affioranti. Sono vivo per miracolo”.

L’avventura di Bourgnon non finisce qui: ha intenzione di continuare a bordo di un altro catamarano, non appena troverà i fondi necessari. Volete aiutarlo? Basta cliccare QUI

QUI TROVATE TUTTO SU YVAN BOURGNON E SUL SUO VIAGGIO

1 Comment

  1. […] L’ultima volta che vi avevamo parlato di lui era alla fine di ottobre scorso: lo avevamo lasciato con il suo catamarano di sei metri e 20 sfracellato sulle coste dello Sri Lanka. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi