Campionato Italiano Mini 650, vincono Pendibene e Zambelli

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>

zambelliSi è concluso con la cerimonia di premiazione a Genova il Campionato Italiano della Classe Mini 650. Per quanto riguarda la categoria dedicata ai prototipi, la vittoria è andata a Michele Zambelli. Lo skipper romagnolo (nella foto a lato assieme a un altro grande interprete della classe, Giancarlo Pedote, dopo il terzo posto alla Les Sables-Horta-Les Sables), classe 1990, si presenterà alla Mini Transat 2015 a bordo del suo Fontanot 788 (per puntare al podio).

La consegna del premio a Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi
La consegna del premio a Andrea Pendibene e Giovanna Valsecchi

PENDIBENE ANCORA CAMPIONE
Il titolo di Campione Italiano Categoria Serie va per il secondo anno consecutivo al team ITA 520 MM, l’imbarcazione di Andrea Pendibene, atleta della Marina Militare che, con la co-skipper Giovanna Valsecchi, ha collezionato una vittoria dopo l’altra durante tutto il corso del Campionato, lottando con ogni mezzo. E le fatiche sono state ripagate: a bordo di ITA 520 MM Pendibene e Valsecchi hanno conquistato il posto più alto del podio ad Arcipelago 650, 200 miglia in doppio e al Grand Prix d’Italie, 550 miglia in doppio, classificandosi secondi alle due tappe di Transtyrrenum, 600 miglia in doppio e alla Solo Roma Race, la 300 miglia disputata da Andrea in solitario.

IN ITALIA PER SCELTA
Oggi, dopo un cantiere di messa a punto in giugno nella Base Navale della Spezia alla S.E.N. (Servizio Efficienza Naviglio) e la scelta strategica di non affrontare per questa stagione le regate del Circuito Internazionale, il Team di ITA520MM continua ad allenarsi nel Golfo della Spezia, per affrontare quelle che saranno le sfide 2015.

DOPPIO OBIETTIVO 2015
Gli obiettivi di Pendibene sono ambiziosi: confermare per la terza volta consecutiva il titolo italiano, e non solo. Il 6 dicembre al Salone Nautico di Parigi apriranno le iscrizioni alla Mini Transat 2015, che sarà il prossimo progetto in oceano e la prossima grande sfida. Per rientrare negli 84 posti disponibili, Andrea – che sarebbe alla sua terza partecipazione – dovrà affrontare le qualifiche imposte dall’organizzazione, tra cui 1000 miglia in solitario entro dicembre 2014 e altre 1000 miglia in regate ufficiali. Da novembre in poi il team sarà a punto per affrontare il duro lavoro che lo aspetta!

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

Torna su