Alberto Bona conquista l’argento alla Mini Barcelona

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Onlinesim.itAlle 15, 40 minuti e 17 secondi del 19 ottobre, Alberto Bona a bordo del proto Onlinesim.it ha concluso la Mini Barcelona ottenendo un ottimo secondo posto alle spalle di Ludouk Mechin su Microvitae. Continua quindi la striscia positiva del 28enne torinese, dopo la recente vittoria alla Valencia Mini 650 – Regata de Las Islas.

UNA REGATA TATTICAMENTE INTERESSANTE
Questo il commento dell’atleta dello Yacht Club Italiano: “E’ stata una regata con condizioni leggere e poco vento, tatticamente interessante. Durante il lungo traverso per arrivare a Minorca c’è stato un bel duello con Microvitae, dopo aver passato l’isola però l’aria è calata, lui è riuscito ad allungarsi ed è stato più veloce nella poppa a scendere fino all’arrivo. Sono molto soddisfatto perché con le ultime due regate ho messo in tasca 600 miglia per la qualificazione alla Mini Transat, in più ho preso confidenza con la nuova barca e credo ci siano ottime basi per fare un bel lavoro e portarla al massimo.”

La Mini Barcelona 2014 – Riservata ai Mini 6.50 proto e di serie, la regata era lunga 300 miglia e si è svolta sul percorso Barcelona – Minorca- Barcelona. 15 le imbarcazioni iscritte, di cui 10 serie e 5 proto.

alberto-bonaCHI E’ ALBERTO BONA
Alberto Bona incarna alla perfezione la nuova generazione di navigatori oceanici italiani che sta dando del filo da torcere ai “maestri” francesi. Lo conferma il suo grandissimo quinto posto alla Mini Transat 2013 tra i Serie, ottenuto nonostante i numerosi problemi tecnici, come la rottura del segnavento e l’avaria a un timone causata dall’urto con un grosso pesce. Nato a Torino il 9 maggio 1986, scopre la vela da giovanissimo navigando sulla barca di famiglia. Inizia sulle derive ma si avvicina presto alle regate sui cabinati e alla navigazione d’altura. L’avventura ce l’ha nel sangue: nel 2006 naviga da La Spezia alla Corsica su un “guscio” lungo appena 2 metri e mezzo costruito in garage di casa sua. Nel 2012 è Campione Italiano Mini e vince la Mini Barcelona. Nel 2013 è quinto tra i serie alla Mini Transat. Di recente ha trionfato alla Valencia 650.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

INEOS Britannia, a fuoco la barca di Sir Ben Ainslie

Il team di America’s Cup INEOS Britannia sta attraversando un periodo burrascoso, e non solo sul mare. Dopo un po’ di delusione nelle regate preliminari di America’s Cup, con un ultimo e penultimo posto alle tappe di Vilanova e Jeddah,

Torna su

Registrati



Accedi