developed and seo specialist Franco Danese

Che sfida! Intorno al mondo su un sei metri di serie

Optimist, potrebbe arrivare la “minivela”
15 ottobre 2014
ARC 2014, Chi vuol essere velista oceanico?
16 ottobre 2014

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

Ape_Maxus

Mentre sono partiti i bolidi supertecnologici della Volvo Ocean Race, un velista polacco si appresta a girare il globo con un Maxus 22, una barca di serie più piccola persino di un Mini

Oltre 3700 persone hanno scalato l’Everest, ma solo 270 marinai hanno effettuato il giro del mondo a vela in solitario. Ancora oggi, dunque, una grande impresa. Ma un’impresa per la quale non è vero che servono un sacco di soldi. è partendo da questa idea che è nata la sfida Maxus 22 Solo Around the World 2014-2016.

UNO SCAFO DI SERIE

Szymon Kuczynski, ideatore della sfida

Szymon Kuczynski, ideatore della sfida

Il Maxus 22 è un piccolo scafo di serie di soli 6,36 metri fuori tutto, prodotto dal cantiere polacco Northman, che ne ha realizzato una versione Altura, adattandola senza però effettuare modifiche strutturali. Originariamente progettata con un bagno separato e capace di ospitare quattro persone, in questa versione oceanica prevede invece al massimo due persone d’equipaggio e attrezzature e manovre sono state adattate alla navigazione in solitario. Le principali differenze? Il pozzetto ora è chiuso e il tambuccio reso completamente stagno, l’installazione di uno stralletto supplementare per la tormentina e il rigging maggiorato, la presenza di un’uscita di sicurezza sullo specchio di poppa.

I TEST? TUTTI AL FEMMINILE
Maxus 22 AlturaAd affrontare il giro del mondo sarà il polacco Szymon Kuczynski (che è anche l’ideatore del progetto, del quale ha seguito sia l’organizzazione tecnica sia quella finanziaria), con partenza il 10 novembre dalle Canarie per attraversare l’Atlantico, poi Panama e l’arrivo in Pacifico. Polinesia, Australia, Sudafrica e poi su per rientrare alla fine di luglio 2016 sempre alle Canarie. Una curiosità. A effettuare i test sailing non è stato Szymon, ma due giovani veliste, Dobrochna Nowak e Katarzyna Salaban, rispettivamente di 24 e 25 anni, che hanno navigato per più di 3400 miglia nautiche in mare aperto a bordo del Maxus 22, partendo dalla Polonia, toccando la Danimarca, la Norvegia e le isole Shetland per poi raggiungere l’Islanda.
Per ulteriori info www.maxus22.it

1 Comment

  1. Ivan ha detto:

    Per favore guardate nel mio sito e anche il mio profilo facebook Skipperlib/ivan Dimov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le tue informazioni non verrano mai cedute a terzi