Aspettando la Barcolana, tutto il calendario eventi

barcolanaLa 46ma edizione della Barcolana entra nel vivo: a pochi giorni dalla regata e festa della vela più bella del mondo (in programma domenica 12 ottobre) sono a quota 1202 gli iscritti. E venite a trovarci, ci siamo anche noi a partire da stasera! Di seguito gli eventi principali della kermesse triestina. Il programma relativo al TAG Heuer VELAFestival alla Barcolana lo trovate invece QUI.

02_Land-Rover-Extreme-40LAND ROVER EXTREME @BARCOLANA (9-11 OTTOBRE)
Da oggi l’adrenalina sbarca a Trieste con la Land Rover Extreme@Barcolana (9-11 ottobre). Un occasione unica per vedere in azione a pochi metri dalle rive i velocissimi catamarani Extreme 40: oggi pomeriggio il test event, una giornata di prove con una boa posizionata nel Bacino San Giusto. Domani (venerdì) la prima vera giornata di regate.

1QUESTA SERA VI ASPETTIAMO ALL’EX PESCHERIA!
Proprio mentre inizia la Volvo Ocean Race (partirà l’11 ottobre da Alicante), questa sera (giovedì 9 ottobre) parleremo del Giro del Mondo e di vela oceanica al SALOTTO VIENNA (ex Pescheria, ora Salone degli Incanti) a partire dalle 19. A raccontare le loro avventure e disavventure oceaniche tre velisti friulani: Paolo Rizzi, Stefano Spangaro e Mauro Pelaschier. Modererà l’incontro il direttore del Giornale della Vela Luca Oriani e interverrà anche il redattore del GdV Eugenio Ruocco per raccontare com’era la Whitbread e cosa è cambiato il Giro del Mondo negli anni. Venite a trovarci!

downloadTRI-ESTE 24 TROPHY (10-12 OTTOBRE)
La classe Este24 “approda” a Trieste per entrare a tutto merito nel calendario della regata più affollata d’Europa: la Barcolana. Già dal nome è tutto un programma : Tri-Este 24 Trophy. Dai campi di regata più importanti d’Italia come Napoli (dove si sono svolti i campionati nazionali) l’arrivo a Trieste è la giusta ricompensa per una classe che porterà nel capoluogo giuliano ben 25 imbarcazioni e stiamo parlando di monotipi, un record per la Barcolana. Nella tre giorni che vedrà protagonisti gli Este24, ci sarà una regata dove i vincitori di classe della passata edizione si sfideranno ad armi pari sulle barche messe a disposizione dalla Associazione di Classe, una sorta di rivincita per chi non potrà mai fare una Barcolana con un 100′ come Esimit o altre barche da regata molto tecnologiche. Barcolana CHALLENGE – Medot Trophy, ovvero la “regata dei migliori”. Tre regate da programma in un solo giorno per saperlo: il venerdì 10 ottobre, e il guanto della sfida è lanciato. La regata si disputa poco distante dalle Rive, all’ingresso del Bacino San Giusto, con un gran finale in notturna. Poi l’11 e il 12 ottobre il trofeo dedicato alla classe Este 24.

barcolanabynightBARCOLANA BY NIGHT (VENERDI’ 10 ottobre)
Regatare di notte, a pochi metri dal Molo Audace. Virare e strambare boe nei pressi degli scafi ormeggiati in attesa della Barcolana. E ancora: rinvigorire una sfida che da più di dieci anni vede opposti equipaggi e armatori di imbarcazioni monotipo, a partire da una decina di Ufo 28, monotipi veloci e “nervosi”, pronti a tutto pur di battere gli avversari. Non può mancare, in Barcolana, la regata “By Night”, dalle 19 di venerdì 10 ottobre: scende il sole, si accendono le fotoelettriche, si attende la brezza. Il segnale di partenza vede riaprire l’antica “faida” tra equipaggi: una regata che diventa spettacolo per migliaia di persone, assiepate lungo i moli nella sera di vigilia della Barcolana. La Barcolana di Notte coinvolge gli Ufo, i Meteor, la classe 2.4.

villaggiobarcolanaA TERRA – IL VILLAGGIO BARCOLANA
Da Villaggio a Città della Barcolana. Lo spazio a terra che “contiene” la regata, lungo le Rive, si presenta quest’anno rivisto e rinnovato. Con un obiettivo: integrare le tensostrutture nella città, unire Trieste e la festa della Barcolana. L’iniziativa è dell’architetto triestino Giovanni Damiani: con il suo team ha accolto la sfida di ripensare il Villaggio della Barcolana, creando una città “lunga” cinque giorni e due chilometri. Quattro giorni importanti per Trieste, durante i quali, lungo le Rive, la città accoglie i velisti e il pubblico della Barcolana, e offre ospitalità e occasioni di divertimento. La Città della Barcolana è pensata per coordinarsi con il centro storico, e per accogliere il pubblico: tre grandi piazze (una dedicata agli eventi e all’intrattenimento, una agli sponsor, e una alla formazione e alle iniziative per i bambini) due “assi viari” e nuovi spazi lungo la Stazione Marittima sottolineano lo spirito di questa edizione della regata, che punta a interconnettere il mare e la terra, la città e la regata.

Mario Biondi10BARCOLANA IN MUSICA
Venerdì 10 ottobre – ore 20
Opening act: The Beatbox: A Tribute to the Beatles
Una serata dai fortissimi connotati britannici con un omaggio ai Beatles, una delle band che ha segnato la storia della musica in tutto il mondo. La performance dei The Beatbox farà rivivere l’energia e il fascino del mitico quartetto di Liverpool, con uno show curato nei minimi dettagli, dalla strumentazione identica a quella usata dai Beatles nei loro storici concerti ai vestiti, confezionati su misura dalla stessa sartoria che li creò per la prima tournee americana.

Jack Savoretti
Il cantautore britannico di origini italiane considerato dal pubblico e dalla critica come una delle più importanti rivelazioni del panorama musicale internazionale del 2014. Già protagonista nei principali festival europei (Glastonbury, T in The Park, Cornbury e tantissimi altri) e già support act di Bruce Springsteen all’Hard Rock Calling di Londra nel 2013 e lo scorso luglio di Neil Young ad Hyde Park, negli ultimi mesi Savoretti ha iniziato a conquistare anche il pubblico italiano e sabato 27 settembre sarà special guest di Elisa all’Arena di Verona. Nella classifica dei 100 brani più trasmessi dalle radio italiane sono entrati ben tre singoli estratti dal suo ultimo disco: “Changes”, “Not Worthy” e la ballata “Sweet Hurt”.

Sabato 11 ottobre – ore 20
Mario Biondi
La voce black della musica italiana, apprezzata anche nel resto del mondo, sarà la star di “Barcolana in Musica”! Quella di Trieste, unica data italiana, sarà l’anteprima del prestigioso tour nelle principali capitali e nei più importanti club europei, al via lunedì 13 ottobre da Parigi. Un altro importante traguardo internazionale per il crooner, dopo il trionfo estivo con tre concerti in Brasile, a coronamento di un anno di grande successo in Italia e all’estero: reduce dalla pubblicazione in Europa e Sud America di “Sun” e del disco di platino “Mario Christmas”, il 2014 di Mario Biondi è stato dedicato alla scena internazionale.


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

In evidenza

Continua a leggere

campionato invernale

Fenomenologia (semiseria) del Campionato Invernale

Finita l’estate, il regatante lo sa. E’ tempo di Campionati Invernali, in giro per le nostre coste: li seguiremo per voi, con vincitori, cronache e storie. Ma per introdurvi l’argomento come si deve, abbiamo chiesto a Marco Cohen, produttore cinematografico

Marina Punta Gabbiani

Ecco dove tenere la tua barca per l’inverno in Alto Adriatico

Marina Punta Gabbiani – Un’oasi nell’Alto Adriatico All’interno della laguna di Marano, una bellissima oasi naturale quasi all’estremo est della Penisola, sorge il Marina Punta Gabbiani. Oltre trecento posti ormeggio in banchina e altri trecento posti nel dry marina, che

Torna su