18 piedi australiano: siete pronti a farvi venire i brividi?


E’ iì padre di tutti gli skiff. Il 18 piedi australiano non conosce rivali in quanto a spettacolarizzazione delle sue prestazioni e a quelle dei suoi equipaggi a bordo. Questo video è una sorta di raccolta delle immagini più spettacolari legate a questa classe di “pazzi”. Ma sapete da dove arrivano queste adrenaliniche imbarcazioni?

UN PO’ DI STORIA

L’idea di skiff nasce più di 100 anni fa, nella seconda metà del 1800 nella baia di Sidney in Australia, dove venivano utilizzati da alcuni pescatori per far imbarcare i passeggeri sulle navi ferme all’ancora in mezzo alla baia.  Queste barche diventano presto protagoniste di sfide che coinvolgono appassionati di nautica pronti a scommettere su quella più veloce. È così che un gruppo di amanti della vela inizia una sfida infinita e ancora viva: realizzare imbarcazioni ogni anno più veloci aumentandone la superficie velica e la spettacolarità, realizzando scafi e vele coloratissime e dotati di maestose terrazze create per contrastare l’effetto del vento. Queste sfide avevano poche e semplici regole: le imbarcazioni dovevano essere lunghe 18 piedi e larghe non più di 8, la superficie velica poteva essere illimitata così come l’equipaggio a bordo, che spesso superava le 25 persone. La storia degli skiff è quindi fin dagli esordi legata strettamente a un’idea di spettacolarità e divertimento e non ha mai perso nel corso degli anni questa identità fatta di colori sgargianti, velocità portate al limite estremo, prestazioni e scuffie spettacolari.

 

Barcolana-900x100


ENTRA NEL CLUB DEL GIORNALE DELLA VELA
Ti piace il nostro punto di vista sul mondo della vela? Allora non devi far altro che entrare nel club e iscriverti alla nostra newsletter gratuita, per ricevere ogni settimana le migliori news di vela selezionate dalla nostra redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “Iscrivimi”.


Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


C’è di più! Sul nostro canale YouTube ti aspetta tutta la vela, minuto per minuto. Ma in video!

ISCRIVITI GRATIS

ABBONATI E SOSTIENICI

Hai visto quanta carne al fuoco? Se apprezzi il nostro lavoro abbonati al Giornale della Vela. Non solo ricevi a casa la rivista ma ti facciamo un regalo unico: accedi all’archivio storico digitale del Giornale della Vela e leggi centinaia e centinaia tra i migliori articoli apparsi sulle pagine del GdV dal 1975 ai giorni nostri!

ABBONATI SUBITO


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

VIDEO Un rientro in porto da leoni

Un ingresso in porto da veri eroi per i due velisti a bordo di questo catamarano: hanno saputo aspettare il momento giusto per “surfare” grazie alle altissime onde che frangono in prossimità della costa inglese del Merseyside, a Southport. GUARDA

Nove mete dove navigare almeno una volta nella vita

Stanchi delle solite zone di navigazione? Volete provare qualcosa di diverso? Ci sono luoghi che, per gli appassionati di vela, hanno qualcosa di magico. Alcuni sanno di avventura estrema, come la Penisola Antartica, altri si rifanno alla grande tradizione Made

Torna su