VIDEO. Esclusiva a Cannes: German Frérs ci svela il suo segreto

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >>


German Frèrs ha presentato a Cannes la sua nuova creatura:l’Euphoria 54, nato dalla collaborazione con il cantiere turco Sirena Marine. Un 54 piedi che abbiamo visto “nascere” in cantiere, durante la nostra trasferta a Istanbul presso i cantieri di Sirena Marine e che ora abbiamo il piacere di vedere pronto a scendere in acqua. Questa barca punta a offrire un perfetto equilibrio tra perfomance in navigazione, facilità nelle manovre, eleganza sull’acqua e comfort a bordo. Per avere uno scafo “di lusso” ma capace di correre veloce sull’acqua. E con il segno distintivo della matita di Frers, presente in tutte le sue barche: la poppa svasata a proposito della quale abbiamo chiesto al progettista argentino di spiegarci motivo e origine, come potete ascoltare dall’intervista qui sopra.

foto

UNA COPERTA PENSATA PER ASSICURARE IL MASSIMO COMFORT ANCHE IN LUNGHE CROCIERE
Caratteristica dominate del piano di coperta è la tuga dalle lunghe e affilate finestrature la cui forma a cuneo ha la superficie superiore che va a raccordarsi con la parte prodiera del ponte in modo continuo, creando una zona centrale libera da ingombri e che corre indisturbata fino al tambuccio. Il pozzetto, chiuso a poppa da una grande plancia apribile, è protetto da alti paramare che si allungano fino alla ruota poppiera. Subito a prua della timoneria sono riportati due winch a portata di mano del timoniere. Gli spazi dedicati al relax sono ampliati al massimo per poter navigare comodamente anche per lunghe crociere. Lo scafo è costruito in resina vinilestere con processo di iniezione che assicura, nello stesso tempo, il massimo della robustezza e della leggerezza. Su specifica richiesta dell’armatore, l’albero (in alluminio nella versione standard) può essere realizzato anche in fibre di carbonio. Per quanto riguarda l’armo è disponibile una versione con randa avvolgibile.

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social
In evidenza

Può interessarti anche

Solaris 39

Solaris 39, uno IOR sempreverde (con costruzione al top)

Nei primi Anni ‘80, sull’onda delle introduzioni sorte con il finire del decennio precedente, iniziano a mutare linee e volumi, nascono imbarcazioni più ‘moderne’, con scafi più filanti e galleggiamenti più vicini al fuoritutto. Sono gli anni dello IOR (International

Neo 570c

Neo 570c, il fast cruiser (17 m) fuori dal coro

APPROFITTANE SUBITO! Abbonati al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno ricevi la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi. Scoprili qui >> Ci

Torna su