LETTERA La bellezza delle coincidenze tra marinai!

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento al Giornale della Vela cartaceo + digitale e a soli 69 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

apestranarottaAntonella e Stefano hanno deciso di partire, a bordo del loro Bavaria 42 Vision, per un viaggio sabbatico lungo le coste del Mediterraneo. Una delle loro ultime tappe è stata a Trapani. Lì hanno letto il numero di settembre del GdV e… scoprite cos’è successo dalle parole stesse di Antonella!

Buongiorno, mi chiamo Antonella, ho 52 anni e tre quarti, vivevo a Bologna e fino a quattro anni fa non ero mai salita su una barca a vela. Il 10 luglio di quest’anno, ho venduto casa, auto, ho lasciato il lavoro, la città, la terraferma e sono partita con mio marito e Cautha ( un Bavaria 42 Vision)  da  Marina di Ravenna verso la Sicilia. Dopo 44 giorni, 22 navigazioni, 878  miglia e un blog che mi ha permesso di superare una certa fisiologica sindrome d’abbandono: cautha16.wordpress.com (dal quale sono tratte le foto che vedete in questa pagina) sono arrivata a Trapani e… a questo punto, copio, pari pari, il mio ultimo post che vi riguarda da vicino, come capirete. Aggiungo solo una considerazione: tutta questa splendida avventura é stata costellata di eventi straordinari, figli della sincronicitá, a ricordarci che, per quanto strani o originali ci si possa sentire, siamo tutti, é proprio il caso di dirlo, nella stessa…barca…!

img_2183A credere nei segni del destino, c’é da pensare che sto per assistere ad un cambiamento epocale, ad un controesodo da nord a sud, ad un abbandono della terraferma, ad un futuro “Waterworld”. Più semplicemente, comincio a pensare che le coincidenze siano una costante di questo viaggio. Ma andiamo con ordine. Ultimo numero di “Vela”, in digitale. Stefano legge. Primo commento con quell’orgoglio che contraddistingue chi si sente pioniere di una scelta condivisa:
– Ehi, qui c’é un altro esodato che ha deciso per la barca…
E poco dopo:
– Sono di Brescia, marito e moglie…
Con qualche nota di stupore, ora:
– Ma dai, pensavano a Cervia, ma hanno deciso per Trapani…
E tutto finisce, per il momento, con qualche mio oh e ah e ben,che caso!
Ma il destino attende.
Poco dopo, di ritorno da un giro in bicicletta, seduti in pozzetto, vediamo arrivare all’ormeggio una barca. Io non riconosco un Comet da un Oyster e non faccio una piega ma il gentil consorte aguzza lo sguardo, poi ride incredulo.
Due minuti dopo stiamo chiamando per nome dei perfetti sconosciuti:
– Salve, non ci crederete, ma vi conosciamo, saremo vicini di “casa”!!!

Se quest’estate ve lo siete perso, scoprite in questo racconto chi hanno incontrato Antonella e Stefano a Trapani!
Parte 1
Parte 2
Parte 3
Parte 4
Parte 5

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Scopri l’ultimo numero

Sei già abbonato?

Ultimi annunci
I nostri social

Iscriviti alla nostra Newsletter

Ti facciamo un regalo

La vela, le sue storie, tutte le barche, gli accessori. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevi ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione del Giornale della Vela. E in più ti regaliamo un mese di GdV in digitale su PC, Tablet, Smartphone. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”. Riceverai un codice per attivare gratuitamente il tuo mese di GdV!

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Registrati



Accedi